Teatro Quirinetta, Roma- 26 maggio, “Prima possibile”. Concerto -spettacolo della MaTeMusik Band

 

 

Cartellone

TEATRO QUIRINETTA

Il CIES Onlus e MaTeMù presentano

PRIMA POSSIBILE

Concerto- spettacolo della MaTeMusik Band &Crew

In collaborazione con Fondazione Altamane Italia
Con il patrocinio del Municipio Roma I Centro.
Arrangiamenti: Andrea Pantaleone, Cristiano Urbani, Carlo Conti e Gianluca Panaccione
Coreografie: Elisa Saiko Ciprianetti

°°°°

Sarà in scena al Teatro Quirinetta venerdì 26 maggio ore 21,  il Concerto- spettacolo della MaTeMusik band &crew dal titolo PRIMA POSSIBILE. L’evento unico, è presentato da CIES OnluseMaTeMù.

Protagonisti della serata i giovani allievi del MaTeMù: Barbara Aruffo, David Wilson, Laura Candela, Claudio Bruno Collantes, Bryan CaleroGuaman, Eliana Camilletti, Mark Ghobrial, Angel Quispe Calva, Shady Ramadan, Muzio Mecchia, FatouSokhna, Giulia Leonardi, Francesco Maresca, Giuseppe Venturino, Stefano Giuliani, SamyAdames “LilBiz” Belem,  Idris “Hamza” Camara, Rufus “LibPorko” Jackson, Gabriele “Smile” Bermello, Joel “Slayner” PeñaherreraVargas, Riccardo “Haze” Ceri, Johnbull “Necky” Wisdom, Okafor “Flash” Wisdom, Jorge Gomes “Gorge” Do Nascimento, Carlotta “Lilith” Petruccioli, Janette “jjaney” Mecchia, Giulia “Kat” Pietrosanti, Edoardo “Tarzan” Carraro, Giancarlo “Gc” Canillas, Nayelli “Nagi” Arbildo, Valeria “Sunnerie” Benvenuto, Esteban “El Rolo” Salazar, Cristo “breakcri” Spinella, Omar “O boy” Kebbeh.
Tutto il lavoro è coadiuvato da professionisti che ogni giorno accompagnano i ragazzi in un percorso di crescita artistica costante e di grande valore culturale e professionale. Gli arrangiamenti sono di Andrea Pantaleone, Cristiano Urbani,Carlo Conti e Gianluca Panaccione, le coreografie di
Elisa SaikoCiprianetti, vocal coach è Silvia Gollini.

Questi ragazzi sono il più forte antidoto alla paura e alla chiusura che avete visto finora.Nelle stanze di MaTeMù c’è ogni pomeriggio un’altra idea di città. E il 26 ve la portiamo al Quirinetta.E allora… Che sia festa!

PERCHÉ PRIMA POSSIBILE

Perché nell’espressione comune “prima possibile” sono contenute due idee, quella dell’urgenza e quella della possibilità.
L’urgenza è quella artistica, e ancor prima, umana, di condividere emozioni, idee, luoghi.
La possibilità consiste nell’intuire ciò che può avere forma, progettarlo e realizzarlo tramite l’impegno quotidiano.
Ciò che è urgente non vuole attendere e ciò che deve essere progettato e realizzato vive di attesa.
Questi due poli generano un percorso.
Noi siamo lì, da qualche parte, su quella strada.

LA SERATA

Sul palco del Quirinetta, in una sola serata, saranno di scena l’energia della musica R&B, le strade del Jazz con un quartetto di sassofoni, il tributo rock alla eclettica figura di David Bowie e la coinvolgente energia che viene dalla strada, tipica della cultura Hip-hop, il MaTeBlock Party Show.
Quattro strade differenti, quattro punti di partenza, quattro percorsi possibili. Il trait d’union è il percorso artistico di musicisti, rapper, bboy e bgirl della Scuola d’Arte di MaTeMù.
L’R&B e la scrittura di Duke Ellington, la forza innovativa dell’hip-hop e quella di Bowie: dove si incontrano e come si intersecano? Un continuo lasciarsi e riprendersi di stili differenti legati da un’unica domanda: a cosa serve la musica?

___________________________________________
Ufficio Stampa Compagnia
Agenzia Maya Amenduni – @Comunicazione
Maya Amenduni
+39 392 8157943
mayaamenduni@gmail.com
https://www.facebook.com/MayaAmenduni
__________________

Autore: admin

Condividi