Anna DI MAURO- Giù la maschera! (“Love is the hair” al Teatro del Canovaccio)

 

Lo spettatore accorto

 

 

GIU’ LA MASCERA!

Immagine

“Love is in the hair” al Teatro del Canovaccio, Catania

°°°°

Palco Off ha chiuso i battenti della stagione al  Teatro del Canovaccio di Catania con un brillante monologo di e con Laura Pozone “Love is in the Hair”, titolo rigorosamente inglese  scimmiotta ironicamente l’anglomania da cui la nostra società, dell’apparire e non dell’essere, è afflitta.

Altre manie e magagne affiorano nel ricco e variegato testo. Dalla solitudine all’ignoranza, all’ipocrisia coatta, alla sottoccupazione, alla depressione, agli abbandoni negati, alla depressione. Temi forti trattati con magistrale  leggerezza, sul filo di un umorismo che mentre ci solletica insinua  una  riflessione.

Sei  personaggi, 5 donne e un parrucchiere si incontrano da anni nello stesso negozio, recitando ognuno il suo clichè, finchè il banale imprevisto di  una maniglia rotta  li blocca nel locale tutta la notte. Inevitabile lo smascheramento, il mettersi a nudo confessando le proprie finzioni, al di là dei pregiudizi, regalandosi e regalando una verità che finirà per avvicinarli umanamente, fino al punto da cambiare in positivo le loro vite. Lieto fine e tante occasioni di riso per una pièce dove la verve dell’unica interprete, magistralmente sestuplicata,  diverte e sorprende piacevolmente senza mai scadere nell’ovvio.

L’espediente dello smascheramento  di tanti personaggi e delle loro vite, a causa di  una forzata convivenza in circostanze più o meno accidentali, “funziona” sempre (in senso drammaturgico), rendendo manifesta l’oggettiva complessità che si cela dietro i nostri comportamenti stereotipati,  assunti  a difesa di verità scomode o difficili da mostrare e da comprendere.

L’Umorismo di Pirandello e il suo “sentimento del contrario” non sono estranei alle intenzioni della Pozone, in questo gioco dello smascheramento, a nostro avviso.
“ Voglio prenderci in giro. Tutti.” dichiara la nostra aut-attrice. Voglio raccontare quanta poca voglia abbiamo di conoscere le persone e farci conoscere”.

I sei prototipi, dal parrucchiere finto gay per convenienza, alla diva ormai in declino, alla donna matura  sentimentalmente sola che insegue giovinezze estetiche, alla materica donna delle pulizie, diversi tra loro per età, sesso, condizione sociale, cultura, linguaggio, abilmente giocati sulla nuda scena, dove troneggia l’unica poltrona da parrucchiere (autentica), ricordano davvero i nostri giochi da bambini quando ci inventavamo mondi fantastici con un solo giocattolo.   

E’ proprio  questa la formula di Palco Off: Scena essenziale, pochi attori, spesso uno, prevalentemente giovani, e tanta fantasia. Una formula intelligente che ancora una volta rivela la forza del teatro, capace di esistere e valere anche con pochi mezzi. Un invito alla creatività che, nel nostro tempo ‘sbandato’ e super tecnologico, è la  sfida apprezzabile di un teatro che, siamo certi, nella prossima stagione manterrà il  buon livello  di questi (primi) cinque anni di vita.

°°°°

“Love is in the hair”
di e con Laura Pozone   Produzione Laura Pozone Milano

Palco Off.   Al Teatro del Canovaccio di Catania

Autore: admin

Condividi