Teatro Brancaccio, Roma- dal 20 aprile, Federica Bern in “Il viaggio di Felicia” di Claudio Pallottini


Teatro Brancaccino

Marioletta Bideri per Bis Tremila srl
presenta

Dal 20 al 23 aprile 2017

Federica Bern
in

IL VIAGGIO DI FELICIA

regia Marco Simeoli
uno spettacolo di  Claudio Pallottini

°°°°

Felicia è una ragazza rumena, ma potrebbe essere di un qualsiasi altro paese dell’est, o una migrante africana, o asiatica, molto sognatrice e con i piedi poco piantati per terra. Il crollo del regime comunista e la miseria crescente l’hanno spinta a lasciare la sua patria ed emigrare in Italia.

Come per molte sue connazionali anche per Felicia l’Italia è prima di tutto ciò che ha visto in televisione: la famigliola del Mulino Bianco, i milioni di euro in palio ogni giorno nei quiz serali, il paese dei balocchi dove la ricchezza basta saperla prendere o volerla, per acciuffarla, ma anche, il luogo ideale dove realizzare il suo sogno d’integrazione.

Felicia con il visto turistico viene in Italia, a Roma, con la certezza che trovare un lavoro e ben retribuito sarà una barzelletta, così come essere accettata. Ma la realtà è diversa: il lavoro onesto è duro, mal pagato e, spesso, sfruttato e c’è sempre qualcuno pronto a specularci sopra. Per non parlare del costo della vita e dell’affitto pel buco di casa dove abita.

E l’integrazione, poi, non è così ovvia e scontata.

Note di regia

Il monologo di Claudio Pallottini è un viaggio la cui partenza e il cui arrivo non sono soltanto un luogo geografico definito, ma un luogo della mente.
Il luogo deove la protagonista fa i conti con la realtà che si infrange con il suo sogno d’integrazione e di successo.  
Il luogo della delusione della protagonista che accetta la sua vita per ciò che è, per la parte di destino che le è stata assegnata.
Rendere questo viaggio è stato il compito della regia, che lo ha fatto facendo ricorso a linguaggi extra teatrali come il fumetto e la tv; o il racconto in terza persona di stampo Brechtiano.
Felicia ci racconta così il suo viaggio con semplicità, senza rancore, ma anzi, con leggerezza e ironia, grazie alla sua capacità di confondere e confondersi la realtà che vive con l’immaginazione e il sogno.


Sede del Teatro
Via Mecenate 2, Roma – www.teatrobrancaccio.it

Ufficio Stampa Signorelli
Silvia Signorelli +39.338.9918303
Monica Menna
+39.328.9448311

Autore: admin

Condividi