Premio “Rita Sala”- Adamo, Eva, il Marchese De Sade, Teatro Patologico 24 marzo

 

XXVI Edizione

FESTIVAL DEL TEATRO PATOLOGICO

PREMIO “RITA SALA”

24 febbraio – 26 marzo 2017

Associazione del Teatro Patologico   Via Cassia 472, Roma


ADAMO ED EVA AL TEATRO PATOLOGICO

INCROCIANO  IL MARCHESE DE SADE

°°°°°

In scena venerdì 10 e sabato 11 marzo lo spettacolo Real Adam and Eve di Olimpia Ferrara, giovanissima regista e attrice diplomata nel 2015 presso la scuola di recitazione Q-Academy Quirinetta diretta da Alvaro Piccardi.

Adamo ed Eva sono i finalisti del reality show che si svolge all’interno di una copia futuristica del Giardino dell’Eden e ai due concorrenti viene fatto credere che fuori stia imperversando una guerra molto seria. Sanno che il premio finale consiste in una mela e la sua conquista significa salvarsi dalla catastrofe.

Colui che coglierà la mela sarà cacciato dal gioco e costretto a sopravvivere fuori dal giardino. La storia ci insegna che sarà Eva a cedere alla tentazione; tuttavia è rimessa ad Adamo la decisione di allontanarla o meno dal giardino.

Quale sarà la sorte della donna? Chi sarà il vincitore del reality che si aggiudicherà una mela d’oro dal valore di un milione di euro?

Segue in data 12 marzo ore 18 lo spettacolo Noi che vi scaviam la fossa, opera nata come prova di diploma degli allievi della scuola di EsoTeatro Ygramul che, diretti dal regista Vania Castelfranchi, si cimentano in una rielaborazione del Marat Sade di Peter Weiss.

Quattro sono i riferimenti registici che si innestano nello spettacolo: il Manifesto per un Nuovo Teatro di Pier Paolo Pasolini, il Teatro della Crudeltà di Antonin Artaud, il lavoro performativo del Living Theatre e il Teatro Ygramul e con il metodo EsoTeatrale.

Lo scontro tra due folli pensatori e filosofi: l’utopia visionaria e collettiva del rivoluzionario martire Jean Paul Marat, in opposizione all’anarchia individualistica del Marchese De Sade. Il banditore Jean Roux media le energie emotive e mentali di internati che non hanno ormai più nulla da perdere né da nascondere.

Autore: admin

Condividi