Francesco NICOLOSI FAZIO- Pallonate in Urbe. Roma Forza


Pallonate *


 

ROMA FORZA

2011-02-05 Rugby Stadio Flaminio ITA - IRL.jpg

Urbanistica con-tratta*-ta.

****

Ringraziamo le palme meneghine, Totti, Lotito e Sgarbi perchè così, in TV, si parla di gestione delle città e del territorio. Assordante silenzio invece, dopo i terremoti, sul tanto invocato “Fascicolo del fabbricato”. All’ARS, sull’argomento, giace un disegno di legge sul quale aspettiamo di poterne discutere. Informazione e dibattito, essenze della Democrazia. Non volendo lasciare al capitano della Roma ed al presidente della Lazio il privilegio di stabilire il futuro della Capitale d’Italia, sarebbe necessario conoscere meglio alcuni aspetti della vicenda. Che riassumiamo, per quanto è dato sapere.

Mr. Pallotta, proprietario della Roma, ha presentato un progetto da 1,6 miliardi di Euro/Dollari per un nuovo stadio, corredato da N. 3 grattacieli, probabilmente al posto dell’ippodromo di Tor di Valle. Il costruttore sarà Parnasi (tra l’altro: Istica, Sogene ex Sindona, ecc.), “finanziato” dall’Unicredit. La sindaca Raggi, con l’intera Giunta nel mirino della magistratura, si è resa improvvisamente disponibile, col placet di Grillo. Si tratta* (non bancaria) e si contratta.

Sorgono spontanee alcune domande, anche tecniche, quasi tutte serie ed una faceta; a voi l’onere di discernere il serio dal faceto, lavoro durissimo in Italia dove, come diceva Flaiano, “La situazione è grave, ma non è seria”.

1)      Stante la precedente istanza (2005) per uno stadio da parte della Lazio, la città di Roma, come i missili, sarà a 4 stadi? (Olimpico, Flaminio, Stadio Roma, Stadio Lazio)

2)      Il sito di progetto è vincolato, oltre che come area di possibile spandimento del Tevere, anche dalla Sovrintendenza?

3)      Stante la vicinanza dell’area a quella sismica dei “Castelli romani”, non sarebbe bene ipotizzare strutture antisismiche nei grattacieli?

4)      I grattacieli previsti fungeranno da foresteria per i tifosi romanisti?

In ogni caso suggeriamo alla Sindaca di prevedere quanto già accettato da  Parnasi nella città di Catania: prima realizzare le opere di urbanizzazione, poi i grattacieli.

Al che la domanda N. 5:

5)      Lo stadio è un’opera di urbanizzazione?

Un’ultima citazione, questa volta dal premio Nobel (rifiutato) Bob Dylan: “la risposta…. è menata dal vento”.

 

*L’autore appartiene alla Libera Associazione Ingegneri

Autore: admin

Condividi