Teatro Piccolo Eliseo. Roma- Dal 16 novembre, “Altrove”, testo e regia di P. Ponti

 

Piccolo Eliseo Roma


 

presenta

ALTROVE

ALTROVE


Scritto e diretto da Paola Ponti

Consulenza al testo Alessandro Paderno

Con
MassimoDe Lorenzo Constance Ponti  Mario Russo

Scene: Sonya Orfalian  Luci: Danilo Facco  Musiche: Alessio Mancini

Produzione: Compagnia Della Luna

Dal 16 AL 27 Novembre

****

‘Altrove è per noi la possibilità di pensare un futuro altro da quello in cui ci troviamo’, spiega l’autrice e regista. Tre personaggi. Un cinquantenne cinico e disincantato, un ragazzo che non riesce nemmeno a concedersi la possibilità di sognare e una ragazza che invece dei sogni ne fa l’unica àncora di sopravvivenza alla sua vita.
Sognare è sognare, in generale non parrebbe complicato, da qualunque luogo si parta. Complicato è darsi il diritto di poterlo pensare, il futuro.

Ambientato nella periferia romana, Altrove diventa la prigionia dell’immobilismo della nostra società e della nostra mente, dalla quale prima o poi occorre decidere se uscirne oppure no.
Un tema purtroppo oggi caro alla maggior parte dei giovani in Italia e non solo.
Scegliere un luogo in cui sperare di realizzare i propri sogni o rassegnarsi a una realtà che oggettivamente costringe a rinunciare in partenza?

Quanto conta la concezione che abbiamo di noi, rispetto a quello che siamo davvero? Quanto ci si sente emarginati o integrati quando si è poco più che adolescenti?
L’emarginazione o l’integrazione di un essere umano è una questione di gruppi. Del tuo essere dentro o fuori da un gruppo. Qualunque esso sia. Nei ghetti, nei salotti, nelle famiglie.
Immaginarsi altro da ciò da cui si parte non è semplice.

Immaginarsi di essere altro dai propri genitori, altro dalla propria storia, da quello che gli altri hanno immaginato per noi, è un’impresa titanica. Chiedersi chi siamo davvero è la domanda delle domande.
Nato come testo di venti minuti per la rassegna del Teatro di Roma ‘Ritratto di una capitale’, Altrove è diventato ora uno spettacolo autonomo ‘grazie alla generositàdegli attori e di tutta la compagnia. Anche noi, come tutti, rincorrendo il nostro sogno.

Allo spettacolo è legato il contest “Qual’è il tuo sogno”?
Tutti abbiamo o abbiamo avuto un sogno, tutti abbiamo sperato o abbiamo realizzato il nostro sogno, tutti siamo andati o stiamo andando altrove a cercare il nostro futuro.
Al pubblico viene quindi richiesto di registrare un breve video o di scrivere raccontando il proprio sogno e di inviare alla mail sognoeracconto@gmail.com.
I racconti saranno pubblicati sulla pagina facebook dello spettacolo. 


****

Ufficio Stampa del Teatro

Maria Letizia Maffei
335.6467974 ml.maffei@teatroeliseo.com

Antonella Mucciaccio
347 4862164 a.mucciaccio@teatroeliseo.com

Ufficio Stampa della Compagnia

leStaffettelestaffette@gmail.com Marialuisa Giordano +39.338.3500177
Monica Menna/SiSiCommunication +39.328.9448311

Autore: admin

Condividi