Cinzia BALDAZZI – “L’amore al tempo dell’integrazione” (un libro per raccolta fondi)

 

 

L’AMORE AL TEMPO DELL’INTEGRAZIONE

 

 

A Pesaro, l’11 novembre, presentazione di un volume di poesie e racconti: i ricavi delle vendite saranno devoluti all’Istituto Oncologico Marchigiano (IOM).


«L’idea di creare un’antologia a favore dell’Istituto Oncologico Marchigiano è nata per caso, lanciata dalla scrittrice chiaravallese Alessandra Montali, un giorno che, insieme ad altri scrittori locali, stavamo sorseggiando un aperitivo in compagnia. Tra lo scetticismo di alcuni e l’entusiasmo di altri, il progetto è andato avanti e siamo riusciti a raccogliere, tra poesie e racconti, le opere di oltre cinquanta autori, e non solo marchigiani».

Sono parole del poeta Stefano Vignaroli, tratte dall’introduzione al volume L’amore al tempo dell’integrazione, da lui curato insieme ad Alessandra Montali e Lorenzo Spurio. Quel libro, concepito quasi per caso nel corso di un convivio, grazie anche all’Associazione Culturale Euterpe di Jesi, ha visto finalmente la luce. «Mettere insieme una così variegata serie di lavori per farne un’opera organica, da presentare a un pubblico eterogeneo, non è stato semplice», prosegue Vignaroli: «Sono state necessarie pazienza certosina e caparbietà per assemblare il materiale, fare un buon editing, trovare una casa editrice, realizzare una stampa a basso costo».

Gioia Casale, una dei fondatori di Euterpe, ha ideato la struttura del libro con poesie e racconti. Il tema dell’immigrazione ha trovato tutti d’accordo, riguardando la dimensione nazionale e, nel piccolo, ogni città d’Italia. Nel racconto di Stefano Vignaroli, ad esempio, si narra la difficile integrazione multiculturale in un quartiere di Jesi non distante dal centro storico. «Gli autori hanno avuto mano libera nel trattare l’argomento», spiega Spurio: «Alcuni ne sottolineano le problematiche, altri denunciano lo sdegno verso le tragedie del Mediterraneo, altri ancora impiegano il contesto multiculturale e multirazziale per lanciare un segnale positivo».

Il libro viene presentato venerdì 11 novembre alle 19.00 presso la Galleria degli Specchi dell’Alexander Museum Palace Hotel di Pesaro, in via Trieste, 20.  L’evento, organizzato dall’Associazione Culturale Euterpe, sarà introdotto da Nani Marcucci Pinoli e condotto dai curatori Lorenzo Spurio e Alessandra Montali. Alcuni dei cinquantacinque poeti e scrittori dell’antologia – in rappresentanza di molte regioni italiane, dalla Liguria alla Puglia, dal Piemonte alla Sicilia – interverranno leggendo i propri componimenti. Tra loro, Elvio Angeletti, Vincenzo Prediletto, Michela Tombi, Oscar Sartarelli, Marinella Cimarelli, Stefano Sorcinelli, Leonardo Longhi, Matteo Piergigli, Anna Maria Rita Daina, Stefano Vignaroli.

Da quel momento in poi, come ben sanno gli ideatori dell’iniziativa, ha inizio la parte difficile: vendere il libro. In quarta di copertina figura un prezzo di € 15,00. Fino a oggi, è sempre stato venduto con la formula della “libera donazione”, lasciando però intendere un minimo di € 10,00 come prezzo di partenza. Non è quindi una strenna di cui fare omaggio, né un libro auto-finanziato da regalare agli amici, nemmeno un testo da destinare alla polvere degli scaffali. «Abbiamo lavorato per portare un aiuto concreto a un’associazione che opera ed è attiva sul territorio», spiega Vignaroli, «al servizio di persone che soffrono e hanno bisogno di aiuto». Si potrebbe dire: è facile donare il cinque per mille, basta una firma sulla dichiarazione dei redditi. «Più difficile», prosegue Vignaroli, «realizzare un’antologia poetica e letteraria da cercare di vendere a un pubblico, magari nel corso di eventi dedicati alla raccolta di fondi da devolvere in beneficienza».

Con la pubblicazione e la presentazione di L’amore al tempo dell’integrazione, l’Associazione Culturale Euterpe si avvia a chiudere un 2016 denso di attività: in questa ultimi mesi, sono previsti il Premio Nazionale di Poesia “L’arte in versi” (giunto alla quinta edizione) e il nuovo Premio Letterario ed Artistico “Novella Torregiani”, dedicato alla poetessa marchigiana scomparsa lo scorso anno.

«Euterpe è nata senza grandi pretese, priva di sostegni economici o sponsor, con grandi idee e validi progetti da sviluppare», ricorda Lorenzo Spurio: «Semplicemente, dalla felice condivisione di intenti e di volontà presenti in una serie di persone accomunate dall’amore verso la scrittura, la letteratura, l’arte, ogni singola forma di espressione della genialità umana».

Sono passati soltanto due anni dalla prima riunione informale di un gruppo di scrittori jesini e della provincia, quando, sotto il coordinamento di Stefano Vignaroli, venne portato a termine il progetto editoriale Quattro passi per Jesi, un volume nel quale era stato dato spazio a poesie e racconti che mostravano in maniera evidente un riferimento alla città di jesi. Nel 2015, con la denominazione temporanea di “Amici di Jesi”, viene realizzato Quattro passi per Jesi vol. 2.

Parte da lì l’idea di riunire le forze sotto un’unica associazione, nascono da lì Euterpe e gli euterpiani.

 

AA.VV.

L’amore al tempo dell’integrazione

Antologia di poesie e racconti a cura di Lorenzo Spurio, Stefano Vignaroli e Alessandra Montali

PoetiKanten Edizioni, 2016, p. 251

 

http://www.associazioneeuterpe.com

ass.culturale.euterpe@gmail.com

 

Autore: admin

Condividi