Anna DI MAURO- Il soave conflitto dell’amore (Festival Magie Barocche Val di Noto)

 

Musica



IL SOAVE CONFLITTO DELL’AMORE

Catania - Palazzo Biscari - Foto di Giovanni Dall'Orto.JPG

L’ Ensemble “Festina Lente” al Palazzo Biscari di Catania (nella foto) per il Festival Magie Barocche Val di Noto

****

E’ l’accattivante  titolo del concerto  di musica antica ospitato il  26 Ottobre  nella prestigiosa cornice del  magnifico salone di Palazzo Biscari, nel cuore della Catania barocca.
Protagonisti  ed eccellenti esecutori i maestri dell’ Ensemble “ Festina Lente”, fondato e diretto  da Michele Gasbarro, la cui assenza per gravi motivi familiari  non ha impedito al gruppo di esibirsi al meglio delle loro prestazioni, rispettando ob torto collo la tradizione della musica barocca che, incentrata sulla tecnica dell’improvvisazione, non prevedeva la direzione dei musicisti e cantanti, come ha opportunamente spiegato nella presentazione Antonio Marcellino, Direttore artistico del Festival “ Magie barocche”, nel cui ambito si è esibito L’Ensemble.

Il quarto  appuntamento di questo importante Festival Internazionale della Val Di Noto, giunto al suo sesto anno di vita, ha deliziato  il pubblico con un raffinato repertorio del ‘500 e alcuni brani
del  ‘600, aperto da  un’aria  di rara bellezza e suggestione di De Henestrosa, che ci ha riportato magicamente all’atmosfera delle corti rinascimentali italiane, al centro di un rinnovamento che le poneva all’attenzione dei musicisti d’oltralpe, essendo  divenute poli di attrazione di nuove esperienze e orientamenti poliedrici.

Il programma della serata  ha delineato  un excursus storico, partendo dalle auree esperienze contrappuntistiche ancora arcaicizzanti dei fiamminghi, passando per i componimenti spagnoli popolari, burleschi e scandalosamente “barbari”, per  approdare infine  alla compostezza formale che non tradisce le esperienze antiche, pur tuttavia tendendo a semplificarle, della  musica rinascimentale italiana, degnamente rappresentata da illustri musicisti come Verdelot, vissuto alla corte dei Medici e considerato il padre del madrigale italiano, Lorenzino del Liuto, autore del raffinatissimo “ Ancor che col partir”, Pierluigi da Palestrina.

La perizia esecutiva  dell’Ensemble , composta dai giovani e talentuosi Serena Bellini ai flauti,  Silvia De Maria alla viola da gamba, Francesco Tomasi al liuto, insieme alle belle  voci del tenore Riccardo Pisani e del tenorino Andrès Montilla Acurero, contribuisce   egregiamente al recupero e alla divulgazione di preziosi inediti musicali di scuola italiana; un obiettivo che il “Festina lente” persegue da anni, ottenendo ampi riconoscimenti in ambito internazionale.

Il programma del Festival si presenta ricco e articolato fino all’8 Dicembre.

****

6° Festival internazionale della Val di Noto
Magie Barocche

Ensemble “Festina Lente”   Palazzo Biscari. Catania

Autore: admin

Condividi