Teatro della Cometa, Roma- Dal 28 settembre, “Tre papà per un bebè” di Antonio Grosso

Teatro della Cometa  Roma

 

 

28 settembre |16 ottobre 2016

Good Mood e Problem Solving presentano

MarioZamma, Nicola Canonico,Giuseppe Cantoree con la partecipazione di AlessiaFabiani
Con  Leonardo Barbarisie Valerio Felici  in

TRE PAPÀ PER UN BEBÈ

di Antonio Grosso
Regia Roberto D’Alessandro
Assistente regia Viviana Simone
Musiche Mariano Perrella
Scene Biagio Barbarisi e ClaraSurro
Costumi ClaraSurro
luci e fonica: Marcello Vanni

****

Al  Teatro della Cometa, dal 28 settembre al 16 ottobre 2016, riprendono le repliche dell’esilarante spettacolo 3 Papa’ Per Un Bebe’scritto da Antonio Grosso per la regia di Roberto D’Alessandro e prodotto dalla Good Mood di Nicola Canonico e dalla Problem Solving di Mauro Atturo.
Protagonisti MarioZamma, Nicola Canonico,Giuseppe Cantoree con la partecipazione di AlessiaFabianiconLeonardo Barbarisie Valerio Felici.

“3 papà per un bebe’” è la storia di tre amici quarantenni che vivono nello stesso appartamento, ognuno concentrato nel proprio lavoro e nella propria vita da single: un donnaiolo impenitente, un omosessuale eccentrico e un laureato in ginecologia con problemi con l’altro sesso, all’improvviso piomba in questo tranquillo menage domestico, un neonato di pochi mesi ed a complicare la situazione giunge anche in maniera inaspettata una misteriosa ed avvenente ragazza.
All’ improvviso arrivo del neonato, i tre uomini cominciano, giorno dopo giorno, a mettere in gioco le loro proprie priorità e i propri sentimenti. Il piccolo porterà nelle loro esistenze una rivoluzione tale che li guiderà a capire il vero senso della vita e li libererà finalmente dal “Peter Pan” che c’è in ogni uomo, per ritrovare la propria maturità fra le braccia del bebè.

Fra pappe, ninna nanne e pannolini i tre affronteranno problematiche mai immaginate e l’arrivo della bella e curiosa ragazza metterà a dura prova la determinazione dei tre neopapà. Lacommedia affronta, in maniera leggera, la tematica della paternità e dell’amore per i figli, in un susseguirsi di comicità e strane riflessioni, intervallati da momenti teneri e poetici, con un finale inaspettato.


-Ufficio Stampa a cura di Maya Amenduni

Autore: admin

Condividi