Franco LA MAGNA- In rotta di collisione (“Era Glaciale”, un film di M. Thurmeier Galen)

 

 

Cinema d’estate



IN ROTTA DI COLLISIONE

-

 

“Era Glaciale”, un film di Mike Thurmeier Galen T. Chu

****

Gli ormai storici protagonisti ci sono tutti, ma l’invenzione narrativa di trasferire il disastroso scoiattolo preistorico Scrat (e la sua inseparabile ghianda) negli spazi siderali – trasformandolo in astronauta a bordo d’una navicella-disco volante con cui provoca la collisione di due pianeti, da cui si genera un gigantesco meteorite che minaccia di distruggere la terra – alla lunga regge male l’interazione tra le due location (spazio-terra) e gl’immancabili riferimenti filmici (da “Ben-Hur” a “Orizzonte perduto”) somigliano più ad abborracciate scopiazzature che a citazioni cinefile.

Qualche battuta esilarante e una pimpante conclusione danzante (dopo l’immancabile e bonaria lezione di vita impartita dai genitori mammut alla giovane figlia Pesca, poco prima dello spasalizio) aggiungono qualche punto al quinto episodio d’una serie strepitosa soprattutto nei primi numeri ma che mostra ormai, inequivocabilmente, i segni d’una stanchezza che probabilmente ne annunciano la conclusione definitiva (raramente un sequel è giunto allla quinta replica).

Tra i doppiatori italiani della pittoresca compagnoneria d’animali preistorici, Filippo Timi (il mammuth Manny, subentrato a Leo Gullotta), Claudio Bisio (Sid, il bradipo che finalmente troverà una compagna) e Pino Insegno (Diego, la tigre dai denti a sciabola, ex cattivissimo ormai convertito alla bontà).

 

Autore: admin

Condividi