Il Fatto Quotidiano- Le ragioni del No (e il ‘bavaglio’ di gran parte dei media)


Da Il Fatto Quotidiano. It  riceviamo e solidariamente rilanciamo

REFERENDUM, LE  RAGIONI DEL NO

Il ‘bavaglio’ di fatto di gran parte dei media

****

Grazie agli oltre 600 sottoscrittori che ci hanno consentito di raccogliere in sole due settimane 119.536 euro. Un grazie particolare va ai 61 donatori e donatrici che hanno contribuito, con donazioni da 1.000 euro in su ciascuno, alla campagna straordinaria di raccolta fondi che abbiamo lanciato da change.org e dal sito www.iovotono.it.

Come promesso, invieremo a settembre a ciascuno dei sottoscrittori una copia anastatica dell’originale della Costituzione Italiana del 1948. Per poterlo fare, però, abbiamo bisogno dei vostri recapiti. Molti di voi ce li hanno già forniti. Altri, invece, ancora no. Per questo vi preghiamo di inviare i dati necessari (indirizzo e cap) via mail a salvalacostituzione@gmail.com o per posta a Via Dancalia, N. 9, 00199, Roma.

Siamo oltre il 50% del percorso.

Il nostro prossimo traguardo é fissato a 200.000 euro.

Si tratta di risorse preziose e indispensabili.

A differenza degli avversari del NO, non disponiamo né di fondi pubblici né dell’imponente apparato mediatico pubblico e privato che si é schierato a sostegno della controriforma della Costituzione Renzi-Boschi.

Fino ad oggi per l’avvio è la gestione del sito, per la produzione di volantini, manifesti e per iniziative abbiamo speso 28.000 euro.
Al termine della campagna referendaria renderemo conto di ogni singolo centesimo speso per sostenere le ragioni del NO.

I versamenti possono essere effettuati il tramite:

1) bonifico bancario intestato a:

Comitato per il NO nel referendum sulle modifiche della Costituzione

Codice IBAN: IT50 H010 1003 2011 0000 0015 772
BIC (per l’estero) : IBSPITNA

Causale: “Atto di liberalità: Campagna regala una Costituzione”.

2) tramite carta di credito utilizzando PayPal dal sito www.iovotono.it

 

Autore: admin

Condividi