Gli “ulivi” di Patù – Bando Letterario 2016 “Veretum”

 

 

GLI ULIVI DI PATÙ


Patù, Palazzo Liborio Romano


Imminente la premiazione dei finalisti del 2° Bando Letterario Internazionale 2016 di Poesia, Narrativa e Saggistica “Veretum” – A Patù (LE), il 2 luglio.


A chiusura del 2° Bando Letterario Internazionale 2016 di Poesia, Narrativa e Saggistica “Veretum”, nello storico Palazzo Liborio Romano di Patù (LE), sabato 2 luglio alle 20.00 avrà luogo la premiazione dei finalisti.

La manifestazione, organizzata come lo scorso anno dalla Proloco di Patù, ha la consulenza artistica e tecnica del Circolo Culturale “Mario Luzi” di Boccheggiano-Montieri (GR), con il patrocinio della Regione Puglia, della provincia di Lecce e dei comuni di Patù e Montieri.

Salvatore Armando Santoro

Presidente della Giuria, nonché del Circolo Culturale “Mario Luzi”, è il poeta Salvatore Armando Santoro. Alla serata parteciperanno il Presidente della Proloco Giovanni Brigante, il consigliere regionale Unpli Puglia Michele Milo, il sindaco di Patù Michele Abaterusso.

Il dr. Santoro, all’inizio della manifestazione, inaugurerà l’incontro poetico con la lettura di alcune liriche sul tema dell’Ulivo: Gli ulivi di Ennio Bonea, Elaion di Salvatore Armando Santoro, infine Luce rubata di Donato Moro.

Donato Moro

Di quest’ultimo (1924-1997), originario di Galatina, insegnante di materie umanistiche, impegnato nella politica e nell’amministrazione locale (è stato anche assessore provinciale per la Pubblica Istruzione), critico e filologo, la produzione lirica è senz’altro notevole in quantità e qualità, e apprezzabile nel suo dato specifico e onnicomprensivo di una poetica intessuta del dialogo ininterrotto tra la natura e la storia. L’introduzione di Santoro amplificherà senz’altro la testimonianza nel mondo dove Donato Moro è vissuto e al di fuori di esso, e offrirà anche a noi l’opportunità di approfondirne il messaggio.

Autore: admin

Condividi