Cantieri alla Zisa, Palermo- Sino al 5 giugno, Sicilia Queer Film.Fest

 

Segnalazioni

 

 

SICILIA QUEER FILMFEST

l'immagine del profilo di SICILIA QUEER filmfest

Palermo, Cantieri Culturali alla Zisa
29 maggio – 5 giugno 2016
www.siciliaqueerfilmfest.it

****

Grande attesa per l’arrivo di Dominique Sanda al Sicilia Queer Filmfest in corso a Palermo. L’attrice francese sarà al Cinema De Seta giovedì 2 giugno, alle 18.30, per introdurre la proiezione integrale del film Novecento di Bernardo Bertolucci a quarant’anni dalla prima italiana

Il film è anche un omaggio alla Repubblica Italiana nel giorno delle celebrazioni per i settant’anni del referendum istituzionale che ne decretò la nascita. Le storie parallele di Olmo e Alfredo, il primo figlio di una modesta famiglia di contadini e il secondo di una ricca famiglia di proprietari terrieri, sono lo specchio della storia italiana dall’alba del Novecento fino al secondo dopoguerra.

Nel capolavoro di Bertolucci, Dominique Sanda interpreta il ruolo di Ada Fiastri Paulhan, moglie di Alfredo Berlinghieri (Robert De Niro), che si fingerà cieca per sfuggire all’intollerabile realtà del fascismo. Nello straordinario cast anche Gerard Depardieu, Burt Lancaster, Alida Valli, Romolo Valli, Donald Sutherland, Sterling Hayden, Laura Betti, Stefania Sandrelli.

Dominique Sanda, che vive da anni in Uruguay, torna in Europa per partecipare in esclusiva al Queer Filmfest e, per l’occasione, venerdì 3 giugno alle 10.30 a Palazzo delle Aquile riceverà la cittadinanza onoraria di Palermo.

Il programma del Festival curato da Andrea Inzerillo (direzione artistica) e Tatiana Lo Iacono (direzione organizzativa) prevede alle 16.00 la replica di nove cortometraggi in concorso nella sezione “Queer Short”, tra cui gli apprezzati Pink boy di Eric Rockey e Ama, un viaggio nelle profondità marine, che mescola i bellissimi inchiostri delle stampe artistiche della Ukio-e con la moderna tecnica di animazione occidentale.

In alternativa a Novecento, per la sezione competitiva “Panorama Queer”, alle 21.30 nello spazio dell’Arena è in programma, Al di là dello specchio di Cecilia Grasso, un film inchiesta sul fenomeno del drag kinging, ossia delle donne che si travestono da uomini per smascherare stereotipi e pregiudizi intorno alla costruzione identitaria. La regista sarà presente alla proiezione.

Per tutta la giornata sarà possibile visitare la mostra Something Queer. Corpo, territorio di relazioni a cura di Antonio Leone e Andrea Ruggieri. Quattro artisti – Abel Azcona (Spagna), Ruben Montini (Italia), Gonzalo Orquín (Spagna), Seçkin Tercan (Turchia) – che utilizzano medium diversi: dalla pittura alla fotografia, alla performance, per una narrazione corale sul corpo, sulle relazioni e sul desiderio.

Autore: admin

Condividi