Vincenzo VITA*- Il corsivo. Albertazzi…non tutto oro…

 

Il corsivo*

 

 

ALBERTAZZI… NON TUTTO ORO

Giorgio_Albertazzi_2

*****

Adriano era lui, indubitabilmente: nello splendore dei palcoscenici borghesi come nel freddo dei resti straordinari dell’antico teatro del Tuscolo. E, innanzitutto, nel luogo d’elezione, Villa Adriana. Fu pure un organizzatore, avendo diretto a lungo il Teatro di Roma. È tutto oro? No, ed Albertazzi (forse “contaminato” da Dario Fo con cui fece cose mirabili) non vorrebbe forse un mero tripudio farisaico. La sua grandezza ha costituito una sorta di tappo, ritardando l’emergere di novità e di alternative.

È la storia di parecchi fuoriclasse, bravissimi ma pienissimi di sé. E vale la pena di dirlo, perché Albertazzi è stato diverse cose insieme. Così come non è giusto sottacere la giovanile militanza repubblichina, che lo portò nell’immediato dopoguerra in carcere, amnistiato. Non lo taceva affatto, ma certamente non gli piaceva ricordarlo. Insomma, figura assai controversa e politicamente segnata. Comunque, il teatro perde moltissimo e le sue Memorie rimarranno.(*Articolo21)

Autore: admin

Condividi