Teatro Stanze Segrete, Roma- Sino al 24 aprile, “Colette e il music.hall” di Riccardo Cavallo

 

 

TEATRO STANZE SEGRETE, ROMA

8| 24 aprile 2016

 

la Compagnia Diritto e Rovescio

presenta

COLETTE E IL MUSIC-HALL

 

Uno spettacolo ideato da Riccardo Cavallo

Musiche di Stefano De Meo – Scene di Oreste Baldini

Con:

Claudia Balboni, Elisa Carucci, Ughetta d’Onorascenzo,

Cristina Noci, Elisa Pavolini

*****

“Un cortile di locanda, coro di poveracci. Arriva la carrozza. I personaggi principali scendono a terra. Si ha la sensazione che gli attori e le attrici parlino di tutt’altro che della commedia. Cala la sera. L’orchestra riprende in sordina il coro dei poveracci. Vorrei ritrovare questa atmosfera”.

Jean Cocteau

Lo spettacolo si ispira aI retroscena del music-hall” di Colette. Colette racconta la sua personale esperienza di artista di music-hall, attraverso le cronache di un mondo variegato e straordinario di figure femminili: ballerine, ammaestratrici di cani, pianiste, attrici di pantomima, habbilleuse … Protagoniste di una Parigi nascosta.

Colette e il Music-Hall, ideato da Riccardo Cavallo,ha per protagonista il periodo magico del music-hall, rievocato attraverso le donne che hanno vissuto come Colette le emozioni della ribalta, le paure, l’allegria e lesolitudini.

Lustrini e  paillettes, sorrisi ed applausi ma anche la fatica, lastanchezza, la fame, le mille emozioni, le piccole tragediepersonali che il pubblico non conoscerà mai: uno sguardo
divertito e malinconico dietro le quinte del music-hallche, all’inizio del ‘900, ebbe il suo periodo d’oro. Diquesto mondo, Colette è stata non solo un’attenta testimone,ma soprattutto un’interprete sensibile ed acuta.

“Il music-hall, – scriveva Colette – in cui divenni mima, danzatrice e all’occorrenza anche attrice, fece di me una piccola commerciante onesta e dura. È un mestiere che anche la donna meno dotata impara in fretta quando la sua libertà e la sua vita ne dipendono…”

Colette, pseudonimo di Sidonie-Gabrielle Colette nasce a Saint-Sauveur-en-Puisaye, il 28 gennaio 1873. E’una delle grandi protagoniste della sua epoca, un mito nazionale: oltre che scrittrice prolifica è stata attrice di music-hall, spesso nuda durante le sue esibizioni, autrice e critico teatrale, giornalista e caporedattore, sceneggiatrice e critico cinematografico, estetista e commerciante di cosmetici. Colette occupa una posizione peculiare nella storia letteraria francese. La sua narrativa si distingue per un’intuizione della vita così com’è, resa attraverso uno stile non retorico e sempre evocativo.

*****

Sede del Teatro   Via Della Penitenza 3  Roma (Trastevere)

Ufficio Stampa Compagnia Agenzia Maya Amenduni – @Comunicazione

Maya Amenduni
+39 392 8157943
mayaamenduni@gmail.com

Autore: admin

Condividi