Francesco NICOLOSI FAZIO- Piazza delle Tre Culture, una proposta per la pace

 

*Coesistenze



PIAZZA DELLE TRE CULTURE

Mai come adesso una proposta urgente di pace

****

La visita in Italia del presidente Iraniano Rohani ha stigmatizzato l’attuale momento storico, per tanti versi eccezionale, sia nella sua gravità che nelle premesse di vera pace. Le evidenti capacità diplomatiche del presidente iraniano che, sul nucleare, ha raggiunto l’accordo con gli USA, potenza un tempo definita dall’Iran “Il grande satana”, sono state confermate con quanto ha fatto e soprattutto con quanto ha detto a Roma.

Innanzitutto i grandi accordi commerciali, a commento dei quali ha affermato con chiarezza che: “L’Iran è una nazione che rispetta gli impegni, con leggi e regolamenti certi per gli investitori stranieri”. Sembrava un invito all’imprenditoria italiana a lasciare il Bel Paese e trasferirsi in Persia, stante che uno dei motivi dei pochi investimenti, soprattutto stranieri, in Italia, è l’assoluta aleatorietà di concessioni,  appalti e sentenze.

Ma quello che di veramente straordinario ha potuto affermare il Presidente iraniano è sul fronte religioso e politico. Rivolgersi al capo indiscusso della cristianità e chiedere espressamente di “pregare per me” è un gesto riconducibile ad epoche remote, quando gli uomini erano valutati per quello che valevano. Sovviene alla mente lo straordinario episodio storico di San Francesco ospite del Saladino, con cui il Santo, di cui porta il nome il Papa, si intrattenne per giorni parlando di Dio, ciò con il capo dei mussulmani ri-conquistatori di Gerusalemme.

Altra meravigliosa espressione è stata affermata da Rohani, nell’incontro con gli industriali italiani: “Il Corano dice che bisogna mettere vicini, nello stesso luogo, una chiesa, una moschea ed una sinagoga”. Una dichiarazione di evidente ineluttabilità della convivenza tra le tre grandi e storiche religioni monoteistiche che si affacciano sul nostro martoriato Mediterraneo.

Nella nostra città di Catania, dal finire degli anni novanta, un gruppo di professionisti ed artisti vuole costruire un sogno: LA PIAZZA DELLE TRE CULTURE, un luogo dello spirito dove possano convivere le tre religioni monoteistiche, ma soprattutto le tre Culture che queste religioni affiancano. Digitando su Google “Piazza delle tre culture Catania” si può conoscere qualche dettaglio.

Anche se decine di migliaia di internauti hanno ciccato il loro “mi piace”, il sogno è ancora solo tale, ma riteniamo che mai come oggi tale proposta, da realizzarsi a Catania, sia pressoché urgente, per dare un segno che porterebbe la Sicilia, nuovamente, al centro delle rotte culturali mondiali.


* L’autore dell’articolo  è esponente della Libera Associazione Ingegneri

Autore: admin

Condividi