Teatro Parioli di Roma- 27 gennaio, “Colpevoli o innocenti?”, A. Einstein (a cura di Elisa Greco)

Teatro Parioli di Roma


COLPEVOLI O INNOCENTI?

a cura di Elisa Greco

Albert Einstein

Albert Einstein in una fotografia del 1947. Premio Nobel per la fisica 1921

In occasione della Giornata della Memoria

Mercoledì 27 gennaio ore 21

****


Di cosa sarà colpevole Albert Einstein
per essere processato nel Giorno della Memoria al Teatro Parioli Peppino De Filippo?
Nell’appuntamento teatrale Albert Einstein Colpevole o Innocente? a cura di Elisa Greco, quali saranno i capi di imputazione rivolti allo scienziato e premio Nobel Albert Einstein impersonato da Chicco Testa, Presidente di Assoelettrica che la Corte giudicante, presieduta dall’on Umberto Del Basso De Caro, sottosegretario del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti valuterà, dopo il dibattimento processuale tra il pubblico ministero, Valerio Rossi Albertini, fisico del CNR, professore di Scienza dei Materiali alla Università La Sapienza e la difesa affidata all’on Francesco Paolo Sisto, componente commissione Affari costituzionali della Camera dei Deputati?

Chiamati a testimoniare saranno la giornalista Enrica Bonaccorti nei panni di Marie Curie, Gianluca Comin, docente di strategia della Comunicazione della Luiss, fondatore della Comin&Partners nelle vesti dell’allievo e scienziato austriaco Philipp Frank e il direttore generale del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Fiorenzo Galli nel ruolo del filosofo Bertrand Russell

Prevarrà il valore dello scienziato Einstein oppure il comportamento dell’ uomo Einstein? con la partecipazione di una testimonianza a sorpresa la contrapposizione sarà al centro della scena per poi affidarsi al verdetto finale del pubblico in sala
“La scelta di processare ad Albert Einstein a cento anni dalla formulazione della teoria della relatività generale commenta l’ autrice Elisa Greco del format , nasce dalla volontà di esplorarne le passioni, le scelte che ne hanno determinato la vita, il ruolo sostenuto prima e durante la seconda guerra mondiale fino ad arrivare al Manifesto Russell-Einstein e al Nobel della pace del 1955”

– Ufficio Stampa a cura di Maurizio Quattrini

Autore: admin

Condividi