Francesco NICOLOSI FAZIO – A che punto è la notte. (Ancora sul) Mafiascismo….

 

A che punto è la notte

 


(ANCORA SUL) MAFIASCISMO

Una squadra della Direzione investigativa anti-mafia (Dia).

Mafiascismo, mafiascismo e mafiascismo- America, Europa e Cina- Le spiegabilissime contraddizioni del capitalismo planetario

****

 

Nel film “L’assistente stregone” una magia rende vivo l’enorme toro che presidia Wall Street. Gli speculatori della finanza esaltano solo una delle fazioni che si scontrano ogni giorno dentro la Borsa di New York. Del potentissimo gruppo dell’ “Orso”, oggi dominante, nessuna traccia, nessuna statua. Forse perché quando in borsa vince il “Toro”, ed i titoli salgono, va bene per l’economia e per la stragrande maggioranza degli esseri umani. Quando vince l”Orso”, ed i titoli scendono, va bene soltanto per quei pochissimi (non comuni) mortali che possono fare incetta di azioni ed altri beni. Sarà un caso ma da oltre 8 (otto!) anni vince l’Orso e perde il Toro, cioè noi comuni mortali.

Uno dei meriti di Barak Obama è quello di aver operato in modo da rilanciare l’economia americana rifacendosi al “New Deal”: stampare Dollari e fare investimenti, anche pubblici. Tra questi investimenti pubblici si può pure considerare la riforma sanitaria che ha avvicinato il sistema sanitario USA a quelli europei. Di questo le grandi industrie farmaceutiche mondiali ne hanno beneficiato. Con gli investimenti ed il Dollaro “raffreddato” tutta l’economia statunitense cresce e la disoccupazione è ai minimi storici. Ma lo stesso Obama si è dichiarato insoddisfatto della situazione retributiva bassissima che ha portato, pur nella crescita economica, a livelli salariali di fame, che lasciano i lavoratori USA vicinissimi alla soglia della povertà, limitando la crescita per mancanza di domanda interna. In fondo Obama ha realizzato il sogno dei capitalisti: fatturati in crescita e salari calanti; l’America, ha copiato dalla Cina. La globalizzazione ha raggiunto il suo obbiettivo: una corsa al ribasso dei salari, che si estende al mondo intero, Europa compresa.

L’Europa ha una situazione più difficile per colpa del blocco degli investimenti. La nomina di Draghi, sponsorizzata da Obama, aveva fatto sperare in un rilancio dell’economia europea. E lui aveva confermato la buona scelta imponendo ai tedeschi il “Quantitative Easing”, stampare Euro e comprare titoli di stato. In questo modo si è deprezzato l’Euro, che  ha quasi raggiunto la parità col Dollaro, e si è creata una grande liquidità nelle banche europee che hanno potuto liberarsi dei titoli di stato e pensare di finanziare l’economia europea. Oggi (strano ma vero!) le banche scoppiano di liquidità, che però non sanno a chi trasferire come finanziamenti. Il cavallo non beve. Perché il lavoro fatto per il rilancio dell’economia europea è meno che  a metà.

Difatti se avessimo voluto copiare in tutto gli USA avremmo dovuto almeno sbloccare gli investimenti pubblici (magari per opere utili!), ma i tedeschi (e loro gregari) si oppongono. Inoltre il cavallo non beve perché la gente, anche quando lavora, non ha i soldi da spendere, stante i salari da terzo mondo a cui, nonostante tutto, anelano i nostri giovani disoccupati. In questo, ribadisco, i giovani del mondo sono tutti uguali: lavorare tanto e guadagnare pochissimo. In Cina, Usa ed Europa. Risulterebbe inspiegabile il motivo di tali scelte economiche, che portano ad un ulteriore prolungamento della crisi. Invece la risposta è semplice: tutto calcolato! I potentissimi esponenti dell’”Orso” (i ribassisti) stravincono in ogni ambito dell’economia mondiale. Tutte le politiche, soprattutto quelle non economiche, convergono al solo scopo di creare un nuovo “Ordine” mondiale dove la distruzione dell’individuo è ormai quasi raggiunta. In quanto si è stabilito un “valore” dell’essere umano sempre più basso. Soprattutto dal punto di vista economico.

Tutto converge: Le crisi mondiali (mondo islamico, Ucraina, petrolio, profughi, terrorismi, narcos, Africa sub-sahariana, Corea) portano tutte ad aggravare l’economia a vantaggio di ogni genere di mafiosi e trafficanti, che proliferano nel disordine e nella paura. Un esempio per tutti: il capo della Commissione Europea è colui che ha architettato la più grande evasione fiscale della storia dell’umanità. In una cosa in Europa ci differenziamo dalla Cina, lì per queste cose  c’è la fucilazione, in Europa è un reato propedeutico alle carriere politiche, soprattutto in Italia.

A proposito di Italia. L’attuale dirigenza del PD ha  riscoperto Fanfani, detto “Il professore”, in quanto professore universitario di “Mistica fascista” per il Duce. Forse per questo fu poi nello stesso istante: Presidente del Consiglio, Ministro degli Esteri e Segretario della DC. Aretino illustre, come     Licio Gelli, che però aveva l’onestà di definirsi fascista, senza infingimenti.

Autore: admin

Condividi