Dorme sulla collina- Gianni Rondolino, storico del cinema, dicente, giornalista

 

Dorme sulla collina*



GIANNI RONDOLINO

Risultati immagini per rondolino gianni

Storico del cinema. docente, giornalista

****

Muore a Torino, all’età di 83 anni, Gianni Rondolino, nato nella stessa città il 13 gennaio 1932. Espressione come pochi della torinesità sin dai tempi dell’Università quando nel 1959 crea e dirige la rivista Centrofilm (suoi un McLaren, 1959, e un Aleksandrov, 1960), il miglior e più duraturo esempio di pubblicazioni del genere. Senza soluzioni di continuità, da brillante studente a docente, sino alla cattedra di storia e critica del cinema con la quale pare identificarsi.

Ma non è accademica la sua Storia del cinema d’animazione (Einaudi, 1974, nuova ed. 2004) che ne mette acutamente in luce le lontane origini, critica fortemente la produzione Disney e predilige le opere meno commerciali e più sperimentali. Curatore del curioso Catalogo del cinema italiano 1945-1980 (Bolaffi, 1976-1980), lo si ricorda per un meritorio Vittorio Cottafavi: cinema e TV (Cappelli, 1980), per due appassionati omaggi al muto (Torino come Hollywood 1896-1916, Cappelli, 1980, e I giorni di Cabiria, Lindau, 1993). per due importanti sebbene talora reticenti biografie critiche (Visconti, UTET, 1980, e Roberto Rossellini, UTET, 1989), nonché come critico di La Stampa.

Ancora maggior rilievo acquista fondando nel 1981, con Ansano Giannarelli, il Festival Cinema Giovani, diventato poi Torino Film Festival, che ancora una volta conferisce alla sua capitale subalpina una centralità nazionale, ma il suo sogno non viene compreso sino in fondo dalle istituzioni che nel 2006 lo costringono, non senza duri scontri, a lasciare anche la presidenza della relativa associazione (a favore del più “spendibile” Nanni Moretti). Qualcuno lo ricorda come “il padre di Fabrizio”, mentre noi -senza denigrare nessuno- preferiamo ricordarlo come il padre di Nicola, che lo ha dolorosamente preceduto di tre anni. Ciao, Gianni, e un abbraccio a Lina. [*lopedeluna]

 

– La redazione di InScena- Scénario partecipa al lutto dei familiari e ricorda con affetto il caro,  labrioso Gianni

 

 

 

 

Autore: admin

Condividi