Franco LA MAGNA- Shakespeare in salsa etnea (“La bisbetica domata” . Regia di Turi Giordano.Con Guia Jelo)

 

Lo spettatore ccorto


 

SHAKESPEARE IN SALSA ETNEA

Guia Jelo

“La Bisbetica domata” Regia di Turi Giordano. Protagonista Guia Jelo (nella foto)- Al Teatro Brancati di Catania

****

Shakespeare vernacolare (stretto dialetto catanese) ieri sera al teatro “Brancati” del capoluogo etneo, che per il lieto (così almeno si spera) periodo prenatalizio – e quello immediatamente susseguente alle festività di fine anno – ha pensato di  “donare” al pubblico etneo una spumeggiante versione della “Bisbetica domata” in salsa sicula, ispirandosi più che estrapolando passivamente dal Bardo questa “critica” accettazione muliebre della presunta e creduta supremazia del tanto vituperato macho.

Al centro della scena l’impareggiabile, scoppiettante, “scavaddatissima” (addirittura comicamente trottorellante in scena con passo equino), instancabile ed eclettica Guia Jelo, da anni acclarata gloria locale del teatro siciliano, ma altresì attrice dal consumato curriculum artistico (frequenti le sue incursioni tra cinema e televisione), vera colonna portante della versione diretta con brio e piglio sicuro da Turi Giordano, noto regista-attore-autore che da tempo porta avanti una propria personale e versatile ricerca d’una non stucchevole e retorica “sicilianità”.

Team attoriale in perfetto amalgama, dall’antagonista della infine domata Caterina (Filippo Brazzaventre) sapientemente equilibrato nell’impartire all’apparentemente indocile moglie (che in realtà altro non aspetta d’essere ammansita) la necessaria educazione alla sottomissione, al  bonario genitore (Agostino Zumbo), pronto a “barattare” le figlie con il miglior offerente. In chiaroscuro la figura di Bianca (in contrasto caratteriale con la sorella Caterina), altro polo nella narrazione shakespiriana della “ambiguità” femminile, che emerge chiaramente solo al rifiuto finale del comando maritale. In rilievo, con equa ripartizione dei vari ruoli, l’intera divertente coralità, pittoresco contorno che ruota (assumendo di volta in volta egemonia scenica) intorno ai personaggi principali.

****

“La bisbetica domata” di William Shakespeare -Al Teatro Brancati di Catania

Con Guia Jelo, Filippo Brazzaventre, Agostino Zumbo e con Giuseppe Bisicchia, Fabio Costanzo, Angelo D’Agosta, Lucia Fossi, Massimo Giustolisi, Monia Manzo, Raniela Ragonese, Giovanni Rizzuti.   Regia di Turi Giordano Assistente alla regia Angelo D’Agosta Direttore di scena Claudio Cutispoto.

Autore: admin

Condividi