Eliseo Cultura, Eliseo Musica- Incontri con Gabriele Lavia e Orchestra del Conservatorio S. Cecilia

 

Eliseo Cultura

 

Venerdì 27 novembre 2015, ore 16.00 Teatro Eliseo

ingresso libero

RE LEAR, la tragedia del potere

Incontro con Gabriele Lavia

In collaborazione con il Museo Laboratorio d’Arte Contemporanea (MLAC) de La Sapienza, Università di Roma

Eliseo Cultura in collaborazione con il MLAC (Museo Laboratorio d’Arte Contemporanea) dell’Università La Sapienza di Roma diretto dal professore Giuseppe Di Giacomo, propone venerdì 27 novembre alle ore 16.00 l’ultimo appuntamento del seminario dedicato a Re Lear di William Shakespeare.

Ospite d’eccezione Gabriele Lavia -che sarà in scena all’Eliseo dal 5 al 24 gennaio con Sei personaggi in cerca d’autore–  che ha attraversato con il suo lungo lavoro da attore e da regista le più grandi tragedie di Shakespeare.

In questo incontro con Gabrieleavia non c’è scena, non c’è regia, c’è un grande attore, il pubblico e il testo straordinario di una tragedia.

****

Eliseo Musica

Domenica 29 novembre 2015, ore 12.00 Teatro Eliseo

Nuovo appuntamento della Stagione Concertistica Prendiamo nota! organizzato insieme al Conservatorio di Santa Cecilia:

ORCHESTRA DA CAMERA DEL CONSERVATORIO SANTA CECILIA

Direttore:

Carmine DIODORO Sax Soprano:  Mattia Catarinizzi

Programma:GOR STRAVINSKIJ: Concerto in mi bemolle maggiore “Dumbarton Oaks” AARON COPLAND: Appalachian Spring, (suite per orchestra da camera) VILLA LOBOS: Fantasia per sax soprano e piccola orchestra

Il programma di questa settimana propone tre particolarissimi brani: il Concerto “Dumbarton Oaks”, composto da Stravinskij nel suo periodo neoclassico, dopo la prima guerra mondiale, caratterizzato dal recupero di grammatiche tradizionali e pre-avanguardistiche; una composizione del musicista statunitense Aaron Copland, la suite Appalachian Spring, commissionata all’autore dalla mecenate Elizabeth Sprague Coolidge e da Martha Graham, che ne fu anche la prima interprete; la Fantasia per sax soprano e piccola orchestra, una delle opere più conosciute di Heitor Villa Lobos, compositore brasiliano versatile ed eclettico, autentica “pietra miliare” del repertorio per sax solista

***

Ufficio stampa Teatro Eliseo

Maria Letizia Maffei 335.6467974 ml.maffei@teatroeliseo.com Antonella Mucciaccio 347 4862164 amucciaccio@fastwebnet.it

 

Autore: admin

Condividi