Monica SCHIRRU- Tosca X (l’opera di Puccini tradotta in coreografia da Monica Casadei. Torino, Teatro Nuovo)

 

Lo spettatore accorto


 

TOSCA X

Artemis Danza,  Coreografia, regia, luci, scene e costumi  Monica Casadei   musica Giacomo Puccini  elaborazione musicale Luca Vianini assistente alle coreografie Camilla Negri   coproduzione Lugo Opera Festival – Festival La Versiliana, Torino, Teatro Nuovo -Il Gesto e l’Anima – Torino Spettacoli

****

La cifra stilistica è la fusione di parola drammaturgica e gesto coreografico. La ricerca artistica di Monica Casadei – dalla limpida  valenza innovativa –  si sviluppa coerente anche in Tosca X, rivisitazione del melodramma di Giacomo Puccini, che inaugura la trilogia dedicata al grande compositore lucchese.

La coreografa si concentra sul secondo atto del dramma, in particolare sul rapporto conflittuale tra la diva Tosca e il barone Scarpia, il capo della polizia innamorato di lei. Una figura che incarna gli aspetti più inquietanti dell’animo umano: dal bisogno di possesso all’abuso di potere fino alla pura crudeltà. L’antagonismo tra vittima e carnefice in Tosca X è viscerale, primitivo, e si declina attraverso tonalità psicologiche variegate: da punte di sadismo e malvagità a momenti lirici di sofferenza e solitudine.

Stati d’animo che si traspongono in una coreografia di intensa potenza espressiva e di forte carica emotiva (anche per il numero di danzatori: sedici, con l’aggiunta di venticinque allievi). Questa contrapposizione inconciliabile, che pervade il melodramma, trova una sua specifica connotazione visiva nel contrasto tra luce e tenebre, tra bene e male che accompagna lo spettacolo nella sua interezza.

Il compositore Luca Vianini ha lavorato sulla partitura musicale pucciniana introducendo sonorità contemporanee e reiterazioni in loope di parole – chiave del libretto.

La compagnia Artemis Danza ha scelto di appoggiare l’associazione che da oltre vent’anni si occupa di accogliere e ospitare donne vittime di violenza.

Autore: admin

Condividi