Teatro dei Conciatori, Roma- Sino al 25 ottobre, “Ragazzi italiani”, regia di Mario Grossi

 

Teatro dei Conciatori Roma

 

RAGAZZI ITALIANI

dal 20 al 25 ottobre 2015

****

Il punto di partenza è : cosa accade di noi quando moriamo? Al nostro corpo, al nostro spirito!

Non vogliamo suggerire la risposta, diciamo che ognuno ha la sua…

È quello che succede a Luca; muore prematuramente e lascia due persone che ama entrambe, Laura e Leo.

Le lascia come sospese nel vuoto; all’improvviso la solitudine e il bisogno di capire e di scoprire innescano una sorta di “giallo”. Come è accaduto, perché, e soprattutto c’è qualcuno di mezzo?

Sono tre anime fluttuanti, tre vite interrotte, fatte a pezzi!

Lo spettacolo gioca su questa frammentazione: i monologhi si incastrano a diventare dialoghi, lo spazio è definito da elementi simbolici da teatro dell’assurdo, gli oggetti, le tracce, emergono come frammenti di un puzzle, i personaggi nelle loro lontananze sono accomunati dalle sensazioni, dai pensieri, dai ricordi.

La decomposizione della carne sarà necessaria a liberare lo spirito di Luca, così come la fatica e il dolore serviranno a superare il lutto e a ritrovarsi.

Perché è solo trasformando la sofferenza che si riesce a vincere e a ritrovare la gioia.

****

Ragazzi italiani

Regia: Mario Grossi  Interpreti: Antonio Monsellato – Giulia Vecchio -Nicolas Zappa  Luci e Immagini: Andrea Gabriele – Valerio Martorelli   –    Ufficio Stampa: Maya Amenduni

Autore: admin

Condividi