Dorme sulla collina- Mauro Vestri, attore

 

Dorme sulla collina

 

MAURO VESTRI

Mauro Vestri in una scena de “Il secondo tragico Fantozzi” Vestri in una scena de “Il secondo tragico Fantozzi”

Attore

****

Una morte consumata nella solitudine su cui, però, la procura allunga l’ipotesi di un‘istigazione al suicidio. Mauro Vestri, protagonista al fianco di Paolo Villaggio nel film “Il secondo tragico Fantozzi”, è stato trovato morto il 2 settembre nella sua casa romana. Il cadavere è stato rinvenuto in stato di decomposizione, una situazione che anticipa di almeno una settimana il momento del decesso dell’attore, nato nel 1938 a Genova.

La decisione del pm Nadia Plastina di aprire un’inchiesta è nata dal completo abbandono in cui, al momento del ritrovamento, versava l’artista, separato dalla moglie residente a New York. Vestri era steso sul letto, con indosso un pigiama. Appena entrati nell’appartamento, gli inquirenti hanno avuto la sensazione di trovarsi al cospetto di un uomo dimenticato dai suoi cari.

Un motivo quest’ultimo che potrebbe aver indotto Vestri a togliersi la vita eclissandosi in silenzio dopo aver ingerito sostanze mortali. Giovedì è stata disposta l’autopsia dell’attore che ha recitato nel 1975 in “Amici Miei” di Mario Monicelli. I risultati sono attesi per la fine di novembre. Solo allora sarà possibile stabilire cosa si nasconda dietro la scomparsa di Vestri, in origine squisito professionista e versatile cabarettista (dalla Liguria alle ‘cantine’ romane anni settanta), che chiuse la sua carriera (anzitempo) nel film “Fantozzi 2000-la clonazione”.

Autore: admin

Condividi