Teatro dei Conciatori, Roma- Sino al 5 luglio, Rassegna itinerante “Prove tecniche di programmazione”

 

 

Teatro dei Conciatori


20 giugno – 5 luglio 2015

Edizione N°0

prove tecniche di programmazione

NAPOLI – ROMA – FIRENZE – SAN SEPOLCRO – BOLOGNA

 

In scena presso il

TEATRO DEI CONCIATORI

C.U.T. – Contemporary Urban Theatre – 100% TAGLIO CONTEMPORANEO

****

 

Sarà in scena al Teatro dei Conciatori dal 20 giugno al 5 luglio la rassegna CON.TE. 3.0 next step in the evolution of the theatre, Edizione N°0, prove tecniche di programmazione trà NAPOLI – ROMA – FIRENZE – SAN SEPOLCRO – BOLOGNA.

 

CON.TE. nasce con l’idea di creare una rete di teatri e compagnie di produzione presenti sul territorio nazionale, per individuare e favorire nuovi processi nella promozione della drammaturgia contemporanea, nel sistema teatrale italiano dei piccoli e medi teatri di qualità. La finalità è quella di valorizzare le diverse forme in cui si esprime il teatro contemporaneo; vuole altresì operare per contribuire ad un diverso equilibrio tra la produzione e la distribuzione del teatro, per favorire la formazione di nuovo pubblico, in particolar modo quello dei giovani e per incentivare nuova domanda e necessità di teatro.

In questa prima “uscita pubblica” si presentano 5 dei 9 teatri e compagnie che hanno aderito al progetto nella sua fase embrionale.

I 9 teatri che fanno già parte del circuito sono: Teatro San Salvatore a Bologna, Teatro delle Spiagge a Firenze, Nuovo Teatro Sanità a Napoli, Teatro della Misericordia a San Sepolcro (Arezzo), Teatro dei Conciatori di Roma, Spazio Tertuliano di Milano, Teatro Cantelli a Vignola (Modena), Teatro Civico 14 a Caserta.

E’ in via di definizione l’adesione di altri 14 realtà che porteranno alla creazione di un piccolo circuito di oltre 20 teatri  di piccole dimensioni dislocati sul territorio nazionale e che permetteranno la distribuzione di spettacoli altrimenti destinati a morire sul nascere.

Il progetto è sicuramente ambizioso ma forte è pure la determinazione di chi questo mestiere lo fa con professionalità e passione lottando quotidianamente per la sopravvivenza necessaria per affermare la propria identità artistica.


-Direzxione artistica: Antonio Serrano

-Ufficio Stampa: Maya Amenduni

Autore: admin

Condividi