Teatro di Rifredi (Firenze)- Sino al 15 febbraio, “L’ultimo harem”. Testi e regia di Angelo Savelli

 

Cartellone

 

TEATRO DI RIFREDI

11°ANNO DI REPLICHE

da giovedi 29 gennaio a domenica 15 febbraio

PUPI E FRESEDDE-TEATRO DI RIFREDI-TEATRO STABILE DI INNOVAZIONE

presenta

L’ULTIMO HAREM

liberamente ispirato ai racconti di Nazlı Eray e de “Le mille e una notte”
e ai saggi di Ayşe Saraçgil e Fatema Mernissi
testo e regia di Angelo Savelli
con  Serra Yilmaz, Valentina Chico, Riccardo Naldini
scene e costumi Mirco Rocchi
luci Roberto Cafaggini

****
Il palcoscenico del Teatro di Rifredi si trasformerà ancora una volta in un lussuoso harem-hammam: immerso in un’atmosfera sensuale,  seduto su tappeti e cuscini, avvolto da profumi, vapori e musiche orientali,  lo spettatore è subito catapultato indietro nel tempo, nel 1909, ad Istanbul, alla vigilia della definitiva chiusura degli harem. Nel palazzo di Yildiz una bellissima favorita circassa attende, insieme all’anziana guardiana ed al capo degli eunuchi imperiali, l’incerta visita del sultano, ingannando l’attesa con il racconto di storie fantastiche.
Con un veloce cambio di scene, musiche e costumi, lo spettatore è proiettato di nuovo nel presente: sono passati più di cento anni e in una Istanbul diventata una moderna metropoli, una casalinga dimessa e trasandata e la sua spumeggiante amica sognano improbabili fughe dalla prigione del loro indecifrabile malessere quotidiano.
L’ harem non è solo una cinta di mura invalicabili, ma un luogo dello spirito: un’attitudine vischiosa e pericolosa in cui possono cadere prigionieri, oggi come ieri,  in Oriente come  in Occidente, uomini e donne.
Non è un luogo immobile nel tempo, l’harem è un viaggio nell’immaginario femminile: un percorso alla scoperta della donna come custode dell’oralità che, reclusa nelle mura domestiche, tesse con le sue parole un intrigante e multicolore arazzo, in cui maschi e femmine restano impigliati con le loro eterne contraddizioni.

****

http://youtu.be/umhakE9YaXY

Per info: 055/4220361 –  www.toscanateatro.it
Teatro di Rifredi Via Vittorio Emanuele II, 303 – 50134 Firenze

Cristina Banchetti -Ufficio stampa Pupi e Fresedde/Teatro di Rifredi/Teatro Stabile di Innovazione Firenze tel. 055-4220361/2 mob. 339 5456642 ufficiostampa@toscanateatro.it skype cristina.banchetti

Autore: admin

Condividi