Furio FOSSATI*- Un’occasione sprecata (“Sei mai stata sulla luna?”, un film di Paolo Genovese)

 

Cinema     Casa d’altri*

 

 

UN’OCCASIONE SPRECATA

Sei mai stata sulla luna?

“Sei mai stata sulla luna?” , un film di Paolo Genovese. Con Raoul Bova, Liz Solari, Sabrina Impacciatore, Neri Marcorè, Giulia Michelini, Sergio Rubini, Emilio Solfrizzi, Pietro Sermonti, Nino Frassica, Paolo Sassanelli, Dino Abbrescia, Rolando Ravello, Isabella Briganti, Mia Benedetta.Prod.Italia 2014

****

Raramente ci è capitato di vedere così sprecato un cast che comprende ottimi attori, compresi alcuni tra i migliori caratteristi italiani. L’ultima commedia sentimentale di Paolo Genovese, Sei mai stata sulla luna? dimostra e conferma quanto deleteria possa essere una sceneggiatura priva di idee e, soprattutto, di costruzione narrativa. Ci si trova di fronte ad un insieme di sketch non necessariamente collegati tra loro, momenti da festa paesana per tentare di dare una coesione a tante situazioni che hanno tra loro poco da condividere.

La storia trainante, si fa per dire, è legata a bella ragazza spagnola che lavora strapagata per Marie Claire come giornalista e arriva in paesino della Puglia per il funerale dello zio e per ricevere in eredità la masseria governata da un cugino ritardato e da un bel fattore. Il finale è ancora più banale di quello che ci si possa attendere. In tutta la miriade di micro ruoli i più riusciti sono quelli affidati a Sergio Rubini e Emilio Solfrizzi, gestori di un bar latteria e di un american bar fianco a fianco, nella piazza del paese. Amicizie, dispetti, clientela che accontenta ambedue bevendo forse troppo. Non solo, Emilio Solfrizzi è anche l’amante segreto, in chat, della sorella dell’altro. Tante storie non bene collegate tra loro che coinvolgono anche Neri Marcorè, cugino della bellissima giornalista e forse il più saggio di tutti (c’è anche la caccia ad un misterioso biglietto della Lotteria).

Nino Frassica dispensa stille di saggezza mentre fa l’aiuto nelle stalle del bel fattore, Dino Abbrescia notaio da barzelletta e così via, in un continuo dispiacere nel vedere coinvolti attori simpatici e bravi in giochi senza interesse. Difficile immaginare Sergio Rubini che si mette assieme alla bella assistente della giornalista, Raul Bova che lascia la Puglia e la fidanzata veterinaria per seguire la bella (e varie volte nuda) Liz Solari che dovrà fare anche da mamma al figlio di 9 anni del contadino, Sabrina Impacciatore che non capisce di essere corteggiata da Emilio Solfrizzi. Il tutto in quasi due ore senza capo ne coda ma, nello stesso tempo, con vari momenti in cui si sorride. Neanche a dirlo, i peggiori sono i protagonisti, i poco credibili ed inespressivi Raoul Bova e Liz Solari.

*cinemaeteatro.com

Autore: admin

Condividi