Franco LA MAGNA- Cinema, Recensioni brevi ( “Hungry hearts”, “American sniper”, “Asterix e il regno degli dei”)

 

 

Cinema    Recensioni brevi

 

 

TRE FILM RECENTI

 

Note su “Hungry Hearts”, un film di Saverio Cosdtanzo

****

Hungry hearts (2014) di Saverio Costanzo. Clautrofobico, intimista onusto di primi e primissimi piani con pochissimi, essenziali esterni, un dramma familiare potente nel suo studiato minimalismo. Da un romanzo di Marco Franzoso (“Il bambino indaco”, pubblicato da Einaudi) Costanzo ricava una storia solo “per avventura” americana (e non stiamo ad indagare su motivi produttivi e distributivi), penetrando con raro acume psicologico ed entomologa profondità d’analisi in un rapporto di coppia devastato da una donna “placidamente” psicopatica, che rischia d’ammazzare il proprio bambino per preservarne la “purezza” con un’alimentazione aproteica, atta a proteggerlo dalla contaminazione del mondo. Con un andamento da thriller, in un crescendo da incubo, la tragedia finale ne suggella la non banale conclusione. La colonna sonora di Piovani si dimentica quando s’ascolta sui titoli di coda la struggente e sensuale “Tu si ‘na cosa grande” di Modugno, che chiude una funesta storia d’amore comicamente iniziata nella toilette d’un ristorante cinese.                                                                                                                                     Interpreti: Adam Driver Alba RohrwacherJake WeberVictor WilliamsNatalie GoldVictoria CartagenaCristina J. HuieToshiko OnizawaDavid Aaron BakerRoberta MaxwellDennis Rees Ginger KearnsJason SelvigKatherine O’Sullivan.

American sniper (2014) di Clint Eastwood. Nessun intento indagatorio su cause e motivi della guerra americana in Iraq. Eastwood si limita a seguire le ragioni individuali d’un “eroe”, il cecchino USA divenuto “leggenda” per aver ucciso 160 uomini (dagli iraqueni ribattezzato “il diavolo”), che divide “sciascianamente” gli uomini in pecore, lupi e cani da pastore (questi ultimi destinati a proteggere le pecore). Il cecchino Chris Kyle sente su se stesso una sorte d’investitura salvifica, quasi religiosa, per quanto mai fanatica, carica di dubbi ma sempre al di sopra d’ogni altra “missione” terrena. Una sofferta riflessione sulla guerra e sull’odio che avvelena il mondo, mostrata con una narrazione asciutta priva d’insistiti e inutili accanimenti. Tratto dal libro “American Sniper: The Autobiography of the Most Lethal Sniper in U.S. Military History”.                                                Interpreti:Sienna MillerBradley CooperJake McDormanBrian HallisayKyle GallnerLuke GrimesBrando Eaton Sam JaegerEric Close Keir O’DonnellEric LadinMarnette Patterson

Asterix e il regno degli dei (2014) di Alexandre Astier e Louise Clichy. Riecco, inalterato, tutto il comico revanscismo dei francesi che con Asterix, Obelix e la magica pozione resistono, nel loro sperduto villaggio, alla potenza di Cesare, già conquistatore dell’intera Gallia. Trasferita da Roma alle soglie dell’irriducibile villaggio gallico, un’intera comunità di cittadini dell’urbe laziale ne sconvolgerà la vita, facendo lievitare i prezzi, provocando guerre commerciali e pericolosi appetiti mercantili. Ma, come sempre, alla fine sconfitto Cesare e le sue legioni saranno tutti costretti a ripiegare, mentre l’intero insediamento romano verrà distrutto da Obelix rinforzato da una dose suppletiva di pozione. Ottava puntata dalle saga (la prima realizzata al computer) che strappa  momenti di divertimento, ma mostra ormai la stanchezza d’una formula divenuta ripetitiva fino alla nausea.

Autore: admin

Condividi