Dormono sulla collina- Giulio Questi, regista. Sergio Fiorentini, attore, doppiatore

 

Dormono sulla collina

 

GIULIO QUESTO, SERGIO FIORENTINI

Regista l’uno, attore e doppiatore lì’altro

***

Il regista e scrittore Giulio Questi è morto all’età di 90 anni, compiuti il 18 marzo scorso. Era appena tornato da Torino dove aveva seguito il Torino Film Festival. A maggio, per Einaudi, era uscito il suo libro Uomini e comandanti, una raccolta di racconti in gran parte dedicati alla sua esperienza nella Resistenza. È ancora più recente Se non ricordo male – Frammenti autobiografici raccolti da Domenico Monetti e Luca Pallanch edito da Rubbettino, in cui Questi racconta le sue tante avventure: “Ho fatto il partigiano nelle valli bergamasche, ho preparato carte d’identità false per gli ebrei, ho venduto armi, ho bocciato le poesie di un giovane Pasolini, ho fatto da guida a Le Corbusier, ho incontrato Orson Welles, ho diviso la povertà con Marco Ferreri e i ricordi di guerra con Fenoglio, sono stato aiuto regista di Zurlini, Ettore Giannini e Rosi, ho lavorato nella famosa Lux Film di Gualino e Gatti, ho bocciato i provini della Loren e della Koscina…”.

Nella lunga vita di lavoro nel cinema, anche come attore e sceneggiatore, Questi ha firmato da regista solista pochi film. Il primo, il western Se sei vivo spara (1967) con Tomas Milian, ha conquistato Quentin Tarantino che ne fa una citazione in Kill Bill 2. La sua cifra stilistica era originale e fuori dal coro.

 

Scompare anche, a Roma, l’attore e doppiatore Sergio Fiorentini. Aveva 80 anni. Lo annuncia la moglie Eliana Lupo. Fiorentini, malato da tempo, era ricoverato all’ospedale San Camillo. Era molto noto al grande pubblico anche per il suo ruolo nella fiction Il maresciallo Rocca con Gigi Proietti. Aveva lavorato anche a Il muro di gommaIo, loro e Lara di Verdone. Fiorentini era anche uno stimato doppiatore, voce profonda e inconfondibile nella scansione, fonetica, regsitri espressivi. Aveva tra gli altri doppiato Bud Spencer in serie tv e film- e aveva dato dato la voce anche al nonno della piccola Heidi nella serie a cartoni animati. Attore teatrale sin dagli anni Cinquanta, ha raggiunto fama e riconoscimenti solo nei Settanta. Il suo ultimo spettacolo, andato in scena all’inizio del 2014, è stato In nome del papa re di Luigi Magno. Nel 2011 era stato sul palco con Il cappello di carta e Nell’anno del signore.

Autore: admin

Condividi