Franco LA MAGNA- Una dimenticata commedia anni venti (“Ingeborg” di Kurt W.Gotz. Teatro L’Istrione, Catania)

 

 

Lo spettatore accorto

 


UNA DIMENTICATA COMMEDIA ANNI VENTI

 

“Ingeborg” di Kurt Walter Gotz- Teatro L’ Istrione  di Catania

****

Un opportuno repechage d’una commedia pochissimo rappresentata e pressoché dimenticata ha coraggiosamente compiuto il piccolo e agguerrito teatro “L’istrione” di Catania, proponendo al pubblico degli abbonati “Ingeborg”, brillante testo teatrale scritto nel 1922 dal drammaturgo Kurt Walter Gotz (ma altresì attore, sceneggiatore e regista), insolito recupero con gusto raffinato d’atmosfere e linguaggi retrò. E come lo stesso autore, che amava interpretare i personaggi da lui creati, così il giovane e promettente regista-attore Valerio Santi non soltanto ne firma la regia e la scenografia, ma si spende direttamente calcando disinvoltamente la scena.

Un amore giovanile, lontano ed inappagato, regge l’intero impianto narrativo al centro del quale una giovane donna (Ingeborg-Clio Saccà) è amata da due uomini (il marito entomologo tale divenuto su un equivoco di fondo, retoricamente noioso ma ricco e innamorato) e un incerto commediografo, che sembrerebbe rappresentare la fuga verso un’agognata alterità di felicità sentimentale. Attorno a loro altri due personaggi chiave: l’ipocrita e scostante aristocratica zia Ottilia, non più giovanissima ma ancora più che piacente, navigata e sessualmente vogliosa e un deferente maggiordomo, “teologo morale”, sorta di blando “super-ego” che dispensa consigli agli incerti protagonisti del minacciato “triangolo”. Ma la chiusa, con l’escamotage dell’ubriacatura di gruppo seguita dal mancato tradimento, finisce per sposare la morale tradizionale e la trasgressione, che l’autore lascia credere ormai prossima, si ferma sulla soglia.

Ottimi gli interpreti tra i quali Marta Limoli (zia Ottilia) si distingue per l’affettata recitazione perfettamente in tono con il ruolo e l’intrigante sexy-appeal. Rappresentata in Italia nel 1949 (e da allora, pare, caduta nell’oblìo) della raffinata commedia di Gotz esiste anche una versione cinematografica del 1960, firmata da Wolfang Liebeneiner.

****

“Ingeborg” di Kurt Walter Gotz. Interpreti: Valerio Santi ,Francesco Russo, Clio Saccà, Marta Limoli  (nella foto) , Concetto Venti; regia e scenografia: Valerio Santi; fonica e luci: Aldo Ciulla; costumi: Costumeria L’Istrione.

Autore: admin

Condividi