Claudio GRASSI- Brasile: ciò che conta è la vittoria di Dilma

 

BRASILE: CIO’ CHE CONTA E’ LA VITTORIA DI DILMA*

luladilma

****

La vittoria di Dilma Rousseff nelle elezioni del Brasile è un fatto straordinariamente importante non solo per quel grande Paese, ma per gli equilibri politici in America Latina e geopolitici nel mondo intero. Dilma in questi anni ha governato con il sostegno del PT brasiliano e del partito comunista. La sua storia politica ci parla più di mille cose: Dilma (66 anni) proviene da una famiglia di tradizione marxista: suo padre era un immigrato bulgaro.

Negli anni Ottanta si è unita alla guerriglia contro la dittatura, è stata arrestata e torturata e ha trascorso tre anni in carcere. Nel 2010 ha preso il posto di Lula, il suo sostenitore politico più importante che l’ha accompagnata anche questa volta per tutta la campagna elettorale, per dare continuità al suo progetto.
Oggi un grande Paese ha una guida democratica e di sinistra e ciò è molto importante. Significativo e di sprone alla sinistra itraliana ed europea. (*partito di rif.comunista)

 

Autore: admin

Condividi