Franco LA MAGNA- Cinema, Recensioni brevi (“Pasolini”, “Anime nere”, “Tartaruga Ninja”)

 

Cinema  Recensioni brevi

 

TRE FILM RECENTI

 

 

Pasolini (2014) di Abel Ferrara

I biopic impossibili…o quasi. Cosa abbia spinto l’americano Abel Ferrara a gettarsi in tal intricato agone – con armi così spuntate e con una passione che non basta a colmare i vuoti d’un racconto troppo raffazzonato e superficiale – è difficile dire. Interviste, fellatio, spezzoni di romanzi (“Petrolio”), l’onnipresente mamma, intimità familiari, irruzioni dell’esuberante Laura Betti e Ninetto Davoli, frammenti di copioni rimasti irrealizzati, Sodoma e Gomorra, lesbiche e gay che si accoppiano per ‘procreare’, spettatori Nunzio ed Epifanio in una Roma da basso impero, sogno incompiuto fissato nelle carte sparse del vulcanico regista-scrittore. E poi schegge di pensiero: le profezie e le appassionate denuncie dell’inferno che arriva, dell’edonismo, del possesso a tutti costi. Infine l’incontro con Pelosi, “ragazzo di vita” e la morte cruenta, inflittagli da una pattuglia di balordi notturni (Ferrara avvalora la tesi dell’omicidio di gruppo) all’idroscalo di Ostia quella maledetta notte tra l’’1 e il 2 novembre 1975. Più che una biografia (che proprio nulla aggiunge alla tormentata esistenza dell’intellettuale più scomodo che sia apparso in Italia dal dopoguerra ad oggi e sulla cui vere cause della morte si è addensata una ridda impressionante di ipotesi) un pot-pourri abborracciato, ma con una sua stravagante e surreale vitalità che tuttavia non colma l’estrema frammentarietà dell’impianto narrativo. Superba interpretazione di Dafoe nei panni di Pasolini.                                                                                                                                   Interpreti: Willem DafoeNinetto DavoliRiccardo ScamarcioMaria de MedeirosGiada ColagrandeAdriana AstiValerio MastandreaTatiana LuterDiego PagottoSalvatore RuoccoGuillaume Rumiel BraunRoberto ZibettiAndrea BoscaDamiano TamiliaFrancesco SicilianoLuca Lionello.

 

Anime nere (2014) di Francesco Munzi

Alle faide familiari il cinema italiano da qualche tempo ci ha già abituato. Questa raccontata da Munzi (con un incipit che sembra volgere verso altre sponde e poi improvvisamente ripiega nel cuore nero d’un paesino dell’Aspromonte calabrese) è però la più inquietante e tenebrosa. Segnati dall’omicidio del padre pastore, avvenuto molti anni prima, tre fratelli si ritrovano a dover riaprire la faida apparentemente sopita con il clan rivale a causa della bravata d’uno di rampolli di famiglia, cresciuto nell’odio e assetato di sangue. Finirà in tragedia con una “discutibile” auto eliminazione di uno dei due clan rivali. Singolare melodramma dalla chiusa imprevedibile, ben recitato e magistralmente ambientato ma non esente da ingenuità (la Bobulova moglie “comprensiva” del fratello “milanese adottivo” imprenditore, non è credibile). Atmosfera sapientemente cupa e tensione alle stelle. Presentato in concorso a Venezia, apprezzatissimo (forse anche troppo) da pubblico e critica del Lido. Tratto dall’omonimo romanzo di Gioacchino Chiarco edito da Rubettino.                                                                        Interpreti: Marco LeonardiPeppino MazzottaFabrizio FerracaneAnna Ferruzzo Barbora BobulovaGiuseppe FumoPasquale Romeo.

 

Tartarughe Ninja (2014) di Jonathan Liebesman

“Che mondo sarà se ha bisogno di chiamare…”, cantava anni fa il rimpianto Lucio Dalla. Ed eccolo il mondo perennemente minacciato da forze oscure, ma – pronte ad uscire dalle fogne per difendere New York dal criminale Clan del Piede – le quattro tartarughe nate da un esperimento di laboratorio riusciranno a sventare gli efferati piani del solito scienziato folle votato al Male. La bellissima di turno (Megan Fox) – qui nei panni d’un’intraprendente reporter –  è colei che da piccola ha messo in salvo tartarughine e topino, ora eroi della Grande Mela. Ironico, scattante e divertente. Montaggio mozzafiato. L’ormai sperimentata tecnica della motion capture funziona a meraviglia. Seguendone le epiche imprese, alla fine le mostruose tartarughe finiscono per far dimenticare agli spettatori le loro orripilanti sembianze e diventano perfino simpatiche.                                                                                                   Interpreti: Megan FoxAlan RitchsonWilliam FichtnerWill ArnettWhoopi GoldbergNoel FisherAbby ElliottJeremy HowardDanny WoodburnMinae Noji

Autore: admin

Condividi