Dorme sulla collina- James Garner, attore

 

Dorme sulla collina

 

JAMES GARNER

James Garner, morto a Los Angeles a 86 anni (Ap)
  • E’ morto l’attore statunitense James Garner, all’età di 86 anni. Lo riporta la polizia di Los Angeles.
  • *****

James Garner era un volto notissimo, nella televisione statunitense e non solo: famoso per il ruolo del giocatore di poker Brett Maverick nella serie televisiva a sfondo western Maverick, in onda sul piccolo schermo tra il 1957 e il 1960. L’omonimo film del 1994 di Richard Donner con Mel Gibson ha tentato di riprenderne il successo e Garner compare in esso nel ruolo secondario di Zane Cooper.

Il successo televisivo di Garner venne bissato poco più che un decennio più tardi, grazie al ruolo dell’investigatore Jim Rockford in Agenzia Rockford (che gli valse un Emmy nel 1977). Protagonista assoluto (spesso non ricorreva nemmeno all’ausilio degli stuntmen), Garner lasciò la serie non per bassi ascolti ma per problemi fisici, dopo aver subìto vari incidenti (soprattutto alle ginocchia, già compromesse dall’esperienza militare, per cui fu sottoposto a ben sette operazioni chirurgiche negli anni settanta).

Protagonista in TV, è stato un caratterista sul grande schermo: Garner ha faticato non poco per togliersi l’etichetta di attore televisivo. Fra i suoi successi cinematografici, la commedia Fammi posto tesoro (1963), accanto a Doris Day, il film Tempo di guerra, tempo d’amore con Julie Andrews e il ruolo di Hendley nel kolossal bellico La grande fuga (1963) di John Sturges, a fianco di star del calibro di Steve McQueen, James Coburn e Charles Bronson.

Nel 1969 interpretò un ruolo per lui inusuale, quello del detective Philip Marlowe, creato da Raymond Chandler, nel noir L’investigatore Marlowe diretto da Paul Bogart. Nel 1985 recitò a fianco di Sally Field in L’amore di Murphy, di Martin Ritt e, nonostante avesse già avuto modo di interpretare egregiamente un film di successo come Victor Victoria due anni prima, faticò non poco a convincere la Columbia ad affidargli il ruolo che gli valse la sua prima nomination agli Oscar.

Negli anni novanta le sue partecipazioni cinematografiche sono sensibilmente diminuite: lo si ricorda soprattutto per Twilight, a fianco di Paul Newman, e nel ruolo del reverendo-astronauta Tank in Space Cowboys di Clint Eastwood, del 2000 (ansa)

Autore: admin

Condividi