Festival Asti Teatro- “Io,mai niente con nessuno avevo fatto”, Vucciria Teatro (29 giugno)

 

 

Rassegne estive

 

FESTIVAL ASTI TEATRO

Asti, Casa del Teatro (via Goltieri 3)

Domenica 29 giugno 2014 ore 20.00 (replica ore 22.30)

 

Vuccirìa Teatro

IO, MAI NIENTE CON NESSUNO AVEVO FATTO

scritto e diretto da Joele Anastasi

interpreti Joele Anastasi, Enrico Sortino, Federica Carruba Toscano

aiuto regia Nicole Calligaris

costumi Giulio Villaggio

foto Dalila Romeo

video Giuseppe Cardaci, Elia Bei, Davide Maria Marrucci

produzione DIAGHILEV

organizzazione e distribuzione RAZMATAZ

 

 

Mi chiamo Motta Giovanni ho ventitrè anni e sono siciliano.

Mia madre mi ha avuto che aveva 15 anni e sono cresciuto con lei,

mia zia e mia cugina Rosaria.

****

Arriva ad Asti, in cartellone nel prestigioso Festival Asti Teatro, domenica 29 giugno alla Casa del Teatro di via Goltieri 3 (ore 20, in replica alle 22.30) ‘Io, mai niente con nessuno avevo fatto, di Vuccirìa Teatro, compagnia che a soli due anni dalla formazione si è aggiudicata prestigiosi premi e ha recentemente debuttato (Roma maggio 2014) con grande successo di pubblico e critica con la seconda opera del giovanissimo Joele Anastasi ‘Battuage’.

“Io, mai niente con nessuno avevo fatto”, è la storia di Giovanni, incarnazione dell’ingenuità e della passione allo stato puro, dell’innocenza che supera tutte le barriere della conoscenza e dell’ignoranza: un pezzo unico di anima che dice tutto quello che pensa, che crede a tutto quello che gli viene detto. Giovanni è la forza e il coraggio di chi non riesce a vedere il mondo se non come uno spartito di note da danzare. L’istinto alla vita, alla sopravvivenza. Oltre la malattia. Oltre il male.

E di Rosaria, la cugina che per lui rappresenta tutto: fidanzata e sorella, madre e figlia.

E ancora di Giuseppe, amore e amante del protagonista, l’ambiguità e la violenza, ma anche la passione carnale e focosa.

Lo scenario è brutale, istintuale, carico di violenza, tinto di colori forti, un contesto in cui l’innocenza di Giovanni sembra annegare, ma al quale invece sopravvive, riscattandosi attraverso i corpi e le anime dilaniate di Rosaria e Giuseppe.

Sicilia anni ‘80, omosessualità, malattia, violenza, morte sono lo spunto per raccontare e suscitare emozioni, superando i contesti e le categorie, ma allo stesso tempo focalizzando l’attenzione su tematiche umane e sociali quanto mai presenti e scottanti.

La Compagnia, vincitrice del Roma Fringe Festival 2103 ottenendo il premio come Miglior Spettacolo, Migliore Drammaturgia a Joele Anastasi, Miglior Attore a Enrico Sortino, rappresenterà l’Italia a San Diego nella prossima estate. Con questo lavoro inoltre Vuccirìa Teatro ha vinto il Bando ‘ Stazioni d’Emergenza – per nuove creatività’ 2014, di Galleria Toledo a Napoli.

Lo spettacolo per il suo impegno a favore della sensibilizzazione e dell’informazione su una tematica sociale importante come AIDS, diversità e tolleranza, è patrocinato da ROMA CAPITALE Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico, dalla LILA Catania, (Lega Italiana Lotta contro l’Aids), GAYCS ITALIA, NPS Italia Onlus, ARCI GAY CATANIA, ARCI GAY NAPOLI, ARCI GAY CAMPANIA, ARCI GAY TORINO, DI’GAY PROJECT, CIRCOLO MARIO MIELI, ANDOS, GAY CENTER, STONEWALL.

 

ufficio stampa e promozione lestaffette@gmail.com

Raffaella Ilari, mob. +39.333.4301603
Marialuisa Giordano, mob. +39.338.3500177

Promo video

Intervista a Joele Anastasi _ Andrea Cova per Saltinaria.it_marzo 2014

Autore: admin

Condividi