Teatro di Rifredi, Firenze- Saggi della scuola by Max Ballet

 

 

Segnalazioni


SAGGI DELLA SCUOLA DEL TEATRO DI RIFREDI

4 e 6 giugno


****

Mercoledi 4 e venerdi 6 giugno si terranno i saggi conclusivi dei corsi della scuola del Teatro di Rifredi by Max Ballet. La scuola, al suo primo anno di vita, ha registrato un ottimo livello di partecipazione, realizzando corsi sia per adulti che per bambini e ragazzi, contando su una qualificata squadra di insegnanti, quali Angelo Savelli (che ne è anche il responsabile didattico), Andrea Bruno Savelli, Massimo Grigò, Riccardo Naldini, Elena D’Anna, il coreografo Massimiliano Terranova, la cantante Mya Fracassini, Giacomo Bogani e Andrea Falcone animatori della giovane compagnia emergente InQuanto Teatro. 
Circa settanta allievi si alternerano sul palcoscenico del Teatro di Rifredi in una carrellata di testi divertenti e briosi per condividere con il pubblico il “piacere della recitazione” scoperto e sperimentato in otto mesi di corso.
Il teatro comico la fa da padrone nel saggio dei due corsi per adulti. Nella prima parte gli allievi guidati da Angelo Savelli interpretano una serie di veloci schetch fulminanti, scritti dai due autori fiorentini Stefania Mancini e Andrea Pandolfi, che costruiscono un mosaico di situazioni realistiche ed al tempo stesso surreali sul mondo degli uffici, degli impiegati e degli utenti. Nella seconda parte gli allievi guidati da Andrea Bruno Savelli si cimentano in una gustosa carrellata sulla grande tradizione del teatro comico italiano interpretando tre significativi estratti dalle opere di Ariosto, Goldoni e Eduardo.
La parodia dei vizi e dei capricci degli dei dell’Olimpo è il divertente tema su cui si cimenta lo scatenato gruppo di ragazzi capitanato da Elena D’Anna mentre Bogani e Falcone guidano un piccolo gruppo di bambini in una breve ma deliziosa creazione, originale per metodologia e risultati. Chiude la serata dedicata ai corsi per ragazzi il saggio del laboratorio coreografico della MaxBalletAcademy condotto da Massimiliano Terranova e Antimo Lomonaco, una libera creazione ispirata a “La fabbrica di cioccolato” dove si mescolano piacevolmente recitazione e danza.

Autore: admin

Condividi