Teatro Argentina di Roma- Pippo Delbono inaugura rassegna “Garofano Verde” (4 maggio)

 

 

 

Rassegne

 

 

GAROFANO VERDE

Pippo Delbono inaugura con un’opera di Koltes- Roma, Teatro Argentina

****

Domani, mercoledì 4 giugno al Teatro Argentina (ore 21), Pippo Delbono si confronta per la prima volta con Bernard-Marie Koltès, proponendo uno studio sul monologo di culto La notte poco prima della forestaPrimo appuntamento che apre l’anteprima del “Garofano Verde” dal titolo Altri Amori, la rassegna di teatro omosessuale ideata e curata da Rodolfo di Giammarco.

Una sola frase di quaranta pagine, emessa quasi d’un solo fiato, senza quei punti fermi che minacciano d’interrompere il flusso ininterrotto di parole, nella partitura letta e interpretata da Delbono che presenta un monologo che scorre nervoso, complice e visionario come una ballata. Vi si cantano “le vecchie, gli arabi, i mendicanti, i controllori, i poliziotti, i teppistelli tirati a lucido, lo schifo di odori, lo schifo di rumori, i litri di birra, la voglia di una stanza”, mentre piove incessantemente su una casbah metropolitana. Per la prima volta Delbono affronta la voce di Koltès, accreditato dalla fiducia totale che gli tributa da anni François Koltès, il fratello anch’egli scrittore di Bernard-Marie, che ha scoperto l’arte dell’artista italiano assistendo ai suoi spettacoli a Parigi, dandogli assoluta carta bianca d’intervenire sulle opere del fratello scomparso.

Prossimi appuntamenti della rassegna con Valter Malosti che, dirigendo un’attrice attenta al sociale come Isabella Ragonese, adatta e cura la regia del romanzo Thérèse e Isabelle di Violette Leduc (il 6 giugno); e con Antonio Latella che porta in scena la dimensione di un’altra omosessualità carismatica, quella di Francis Bacon in Caro George di Federico Bellini ad opera di Giovanni Franzoni, seguirà la proiezione del film Un chant d’amour di Jean Genet (l’8 maggio).

****

Ufficio Stampa Teatro di Roma: Amelia Realino tel. 06. 684 000 308 I 345.4465117 e.mail: ufficiostampa @teatrodiroma. net

Autore: admin

Condividi