Franco LA MAGNA- Cinema.Recensioni brevi (“Tarzan”, “Saving Mr.Banks”, “Cuccioli”)

 

 

 

Cinema    Recensioni brevi

 


TRE FILM RECENTI

Tarzan (2014) di Holger Tappe-Reinhard Klooss

In oltre 100 anni (fu inventato nel 1912 da Edgard Rice Burroughs) di  “me Tarzan, tu Jane” non si contano più le versioni cinematografiche e l’uomo-scimmia cresciuto tra scimmioni (dopo la morte dei genitori) continua ad affascinare l’industria della fiction statunitense (e non solo). L’ultima versione adotta l’animazione digitale in motion capture (ossia usando i movimenti di attori veri) e aggiornando la storia con l’aggiunta di un cattivo che tenta di catturare una forma d’energia da un meteorite piovuto dal cielo e divenuto  fetish protetto dalla comunità delle scimmie . Ma dopo un inizio promettente il film s’avvita in un déjà vu che la strabiliante tecnologia utilizzata non riesce a neutralizzare. Scenografia abbagliante. Anche in 3D.   Interpreti (dei movimenti): Kellan LutzJaime Ray NewmanSpencer LockeRobert CapronTrevor St. John Brian HuskeyMark DeklinJo OsmondCraig GarnerChris FriesEdd OsmondAndy Wareham

****

Saving Mr.Banks (2013) di John Lee Hancock

Hollywood in delirio celebrativo, ma “Saving Mr. Banks” – che racconta la travagliatissima genesi e mise en scène di “Mary Poppins” (20 anni impiegò Walt Disney a convincere l’acida e urticante autrice del romanzo a trarne un film)- è un piccolo gioiello di sceneggiatura e recitazione, con una strepitosa Emma Thompson (nei panni della scrittrice dell’australiana Pamela Lindon Travers) e un compassato e pazientissimo Tom Hanks in quelli del “mago” che ha incantato generazioni di piccini e di adulti (fatta salva l’inquietante biografia di Marc Eliot “Walt Disney, il principe oscuro di Hollywood”). L’arcigna e incorruttibile Pamela, che contesta ogni scelta stilistica e di sceneggiatura progettata dal team del colosso Disney (non vuole cartoni, non vuole canzoni…) alla fine – dopo aver lasciato disgustata Los Angeles – viene raggiunta in Inghilterra dall’affabile Walt (secondo la succitata biografia razzista, antisemita, fascista e feroce delatore durante gli anni bui del maccartismo) che riuscirà a strapparle i diritti del libro ricordandole gli anni dell’infanzia (Freud docet). Il film, infatti, racconta in parallelo i primi anni di vita di Pamela e del padre bancario, tisico e alcolista che lei adorava, ma che non è riuscita a salvare, personaggi e avvenimenti reali a cui lei si è ispirata per scrivere il suo capolavoro. Pianto finale durante la prima del film. Sui titoli di coda la vera voce della Travers che pretendeva la puntuale registrazione di tutte le conversazioni con musicisti e sceneggiatori. Battibecchi da antologia. Paul Giamatti, nei panni dell’autista della limousine a disposizione di Pamela, risulta il personaggio più simpatico.                                                                                               Interpreti: Tom HanksColin FarrellRuth WilsonEmma ThompsonPaul GiamattiJason SchwartzmanBradley WhitfordRachel GriffithsB.J. Novak Dendrie TaylorKathy BakerVictoria SummerMia SerafinoRonan VibertAndy McPhee

****

Cuccioli-Il paese del vento (2014) di Sergio Manfio.

La perfida Maga Cornacchia vuole impadronirsi del paese dei cuccioli, dove tutto (splendida utopia) è mosso dalla “Giraventola” che genera l’energia eolica. Sarà inevitabilmente sconfitta, dopo aver fatto un bel po’ di danni. Grande protagonista ed eroe il piccolo pulcino muto “Senza Nome”, che parla e ottiene tutto magicamente esibendo cartelli. Straordinario successo televisivo di un cartone italiano (156 episodi da 13 minuti per Rai 2, deliziosi episodi brevi), diffuso in tutto il mondo, “Cuccioli-Il paese del vento” –  scritto e diretto da Sergio Manfio – approda per la seconda volta sul grande schermo (il primo era stato “Cuccioli-Il codice di Marco Polo”, 2010) confermandosi un “family film”  nato dall’accesa fantasia dei due Manfio (c’è anche Francesco, produttore esecutivo) per la gioia dei più piccini, vera allegria del mondo. Ma l’ellissi televisiva ha la meglio il film.

Autore: admin

Condividi