Teatro dei Conciatori, Roma- Sino al 16 marzo, “Amore e resti umani” di Brad Fraser



 

Cartellone



Teatro dei Conciatori- Roma presenta


AMORE E RESTI UMANI

di Brad Fraser   Traduzione di Cosimo Lorenzo Pancini

con  Massimo Odierna Valentina Bartolo  Dimitri Galli Rohl   Cristina Poccardi  Luca Mascolo Cristina Mugnaini Francesco Sferrazza Papa   Regia di  Giacomo Bisordi Costumi – Roberta Gorett Luci – Marco D’Amelio   Musiche originali – Mirko Fabbreschi  Impianto scenografico – Paola Castrignanò  Costruttore – Claudio Petrucci  Foto di Scena – Tommaso Le Pera   – Sino al 16 marzo

*****

Sarà in scena al Teatro dei Conciatori – dal 4 al 16 marzo 2014, AMORE E RESTI UMANI del canadese Brad Fraser – Traduzione di Cosimo Lorenzo Pancini con Massimo Odierna, Valentina Bartolo, Dimitri Galli Rohl, Cristina Poccardi, Luca Mascolo, Cristina Mugnaini, Francesco Sferrazza Papa; regia: Giacomo Bisordi. Testo teatrale cult dei primi anni novanta, consacrato da Time magazine come uno dei migliori spettacoli del 1992, e portato anche al cinema da Denys Arcand, il regista de Il crollo dell’impero americano.

Amore e resti umani è una feroce sit-com con personaggi dalla sessualità confusa, che mescola scene esilaranti alla Friends a momenti di tensione degni del miglior thriller cinematografico, grazie alla presenza nella storia di un assassino seriale e di una misteriosa prostituta veggente che intrattiene i suoi clienti con efferate favole nere.

In scena sette giovani attori nelle parti dei “resti umani” di Fraser: David (Massimo Odierna), ex stella televisiva ora cameriere perso in una routine notturna di sesso occasionale; Candy (Valentina Bartolo), che recensisce libri e vorrebbe il vero amore; Bernie (Dimitri Galli Rohl), il loro vecchio amico di liceo col quale condividono oscuri segreti; Robert (Luca Mascolo), barista sciupafemmine che non dice tutta la verità; Jerri (Cristina Mugnaini) e Kane (Francesco Sferrazza Papa), che usciranno da questa storia molto meno innocenti di quando ci sono entrati; e Benita (Cristina Poccardi), misteriosa prostituta sensitiva, che sembra muovere i personaggi della storia come fossero bambole di un gioco perverso.

Amore e resti umani è l’occasione di vedere a teatro uno spettacolo intenso ed emozionante, che potrà farvi innamorare o scandalizzare, ma che non vi lascerà comunque indiifferenti.

****

Ufficio Stampa a cura di Maya Amenduni  – Contemporary Urban Theatre  Via dei conciatori, 5 – 00154 Roma  Tel. 06.45448982 – 06.45470031   – info@teatrodeiconciatori.it Direzione Artistica: Antonio Serrano – Gianna Paola Scaffidi

Autore: admin

Condividi